martedì 24 febbraio 2015

L'Assessore Totò Guarragi compra un defibrillatore con i soldi del gettone di presenza

No al gettone di presenza, sì a un defibrillatore per il paese. L'idea - che a breve culminerà con l'acquisto dell'importante apparecchiatura medica e con l’avvio di corsi di primo soccorso - arriva da Siculiana, dove l'assessore e consigliere comunale Totò Guarragi ha deciso di destinare il suo compenso per l'acquisto di un defibrillatore.
"La mia intenzione - spiega l'assessore Guarragi - è quella di dotare il paese di Siculiana di un importante strumento, come il defibrillatore, che in caso di spiacevoli eventi potrebbe salvare vite umane. La storia ci racconta spesso di morti 'evitabili' o di tragedie dovute a ritardi dei soccorsi. Oggi la tecnologia - continua Guarragi - permette a chiunque di poter salvare la vita ad un uomo o una donna in arresto cardiaco. E per questo, considerata soprattutto l'affluenza di persone da tutta la provincia sulle spiagge di Siculiana Marina, ho deciso di rinunciare al gettone per acquistare il defibrillatore".

Una scelta che, in tempi di sperpero di denaro pubblico e di "gettonifici" senza freni, segna una nota positiva nel mondo delle amministrazioni locali. Il defibrillatore, come deciso dall’assessore, verrà custodito nella frazione balneare di Siculiana Marina per tutto il periodo estivo. Nei mesi invernali, invece, verrà spostato nel centro abitato del paese.

L’iniziativa dell’assessore Totò Guarragi, inoltre, ha immediatamente ricevuto l’apprezzamento e i complimenti del Comitato provinciale di Agrigento della Croce Rossa Italiana.


“Scelte di questo tipo - ha commentato Angelo Vita, presidente provinciale della Cri - meritano un plauso incondizionato. Un defibrillatore oggi può salvare una vita. Per questo motivo comunichiamo all’assessore Guarragi la nostra disponibilità per formare e abilitare il personale a Siculiana all’uso del defibrillatore”. Nelle prossime settimane, infatti, si terrà un incontro tra Croce Rossa Italiana e Comune di Siculiana per l’organizzazione dei corsi di formazione e di tutte le iniziative del caso.

Via | AgrigentoNotizie.it

22 commenti:

  1. Che tempismo l ' Assessore... ha solo colto la palla al balzo...FREGANDO l' idea lodevole, non di certo farina del suo sacco, a tutti gli altri consiglieri, che proprio giorni fa, avevano concordato, insieme con entusiasmo, l'acquisto di tali apparecchiature.
    In ogni caso le medaglie vanno appese nell'anima non di certo nelle giacche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' possibile verificare questa notizia?

      Elimina
  2. ASSESSORE, COME MAI NEGLI ANNI PASSATI NON HA RINUNCIATO AI COMPENSI SIN DAL SUO INSEDIAMENTO, COME HANNO FATTO E FANNO AMMINISTRATORI DI ALTRI COMUNI?
    (UN COMUNE PER TUTTI SANT’ANGELO MUXARO!!!!!!!!)
    ANCHE QUESTO SUO ANNUNCIO NON E’ ALTRO CHE L’ENNESIMO SPOT ELETTORALE!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E basta con sta storia degli spot elettorali per ogni comunicato stampa! Avete rotto!

      Elimina
    2. Comunicato stampa?????????????
      NO, NO E’ PROPRIO CAMPAGNA ELETTORALE!!!!!!!!!

      Elimina
    3. Fino a quando in Italia ci sarà libertà di pensiero e di espressione “NON E’ IL CASO DI ROMPERTI”. CI VUOLE RISPETTO PER LE OPINIONI DGLI ALTRI.

      Elimina
  3. bella l'iniziativa, ma avrebbe potuto benissimo comprarlo e basta piuttosto che comprarlo e comunicarlo ai media

    RispondiElimina
  4. L'art. 19 della Legge Regionale n. 30 del 23/12/2000, concernente la determinazione delle misure minime delle indennità di funzione e dei gettoni di presenza degli Amministratori Locali in Sicilia, così come modificato dall'art. 5 della L.R. n. 22 del 16/12/2008, prevede la corresponsione di una indennità di funzione al Sindaco, rispetto alla quale devono essere rapportate e definite le indennità al Vice Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale ed agli Assessori e che tale indennità di funzione è dimezzata per i lavoratori dipendenti che non abbiano richiesto l'aspettativa.
    L’ASSESSORE,QUINDI, IN QUESTI ANNI HA PERCEPITO UNA SOSTANZIOSA INDENNITA’ E NON UN SEMPLICE GETTONE DI PRESENZA.

    RispondiElimina
  5. una buona (e furba) azione! in gamba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che di azione furba parlerei di una furbata s. f. [der. di furbo – encicl. Treccani], – Atto da furbo, gesto astuto, compiuto per lo più a danno di qualcuno ………..
      (invito a rileggere commento anonimo del 24 febbraio 2015 13:08)

      Elimina
  6. Dal Vangelo secondo Matteo 6,1-6.16-18
    In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: "Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli.
    Quando dunque fai l'elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini. In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Quando invece tu fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
    Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini, In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
    E quando digiunate, non assumete aria malinconica come gli ipocriti, che si sfigurano la faccia per far vedere agli uomini che digiunano. In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Tu invece, quando digiuni, profumati la testa e lavati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo tuo Padre che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CONDIVIDO PIENAMENTE!!!!!!!

      Elimina
  7. Non c'è ombra di dubbio sul fatto che l'azione di beneficenza dell'assessore Guaraggi mira puramente ad un eventuale spot elettorale e ne spiego le motivazioni: In primo luogo chi intente fare beneficenza sana, la fa in silenzio senza fare pubblicità sui giornali, e tutto ciò è veramente triste. Inoltre di beneficenza questa azione non ha nulla per il semplice fatto che da anni oramai tutti i consiglieri comunali non ricevono più il gettone di presenza per devolverlo ad azioni sociali, quindi, l'assessore guarraggi sapeva benissimo che quei gettoni di presenza non li avrebbe percepiti comunque in quanto destinati, assieme a quelli degli altri consiglieri ad altre azioni, che naturalmente, sarebbero passati inosservati. Sarebbe stata invece una vera opera di beneficenza qualora l'assessore, invece di utilizzare i gettoni di presenza da solo che sapeva non avrebbe intascato lo stesso, avrebbe utilizzato quelli che mensilmete percepisce in tasca, ossia 850 euro mensili, e avrebbe lasciato lo stesso i gettoni di presenza assieme a quelli degli altri consiglieri per un altra opera comune. Quindi, alla tirata delle somme i consiglieri che sono infuriati per l'azione dell'assessore hanno pienamente ragione... E' facile chiamare beneficenza un azione finanziata con soldi che non ti togli dalle tasche!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo e preciso commento! Ma sapresti dire come sono utilizzati i gettoni di presenza che ".....da anni oramai tutti i consiglieri comunali non ricevono più....".

      Elimina
  8. Ma quanto costano annualmente i nostri amministratori????????????
    Allora, facennu lu "contu a la fimminina" sono euro 48.000,00 (850x12x4) ANNUALI - Per 5 anni abbiamo un totale euro 204.000,00 DUECENTOQUATTROMUILA - SOLO PER I 4 ASSESSORI.
    A 204.000,00 DA AGGIUNGERE L'INDENNITA' ANNUALE DEL SINDACO ed il conto di quanto è costata questa legislatura e fatto.

    RispondiElimina
  9. ma che ragionamento è? non dovrebbero essere questi i problemi da affrontare...che gli vuoi dire a un ipotetico assessore che si danna la vita e corre qua e là per il paese? non ti prendere tot soldi perchè facendo un calcolo costi tot? e quindi? io credo che se uno lavora come si deve se li merita tutti, anche perchè un bel pò, ad esempio e solo ad esempio, li spenderebbe in benzina e telefonate, sempre parlando dell'ipotetico assessore che fa l'assessore. mi sembra opportuno ribadire che non è questo il nostro problema, non ci focalizziamo su una cosa davvero di pochissimo conto, che con 850 euro nessuno si arricchisce. parliamo di contenuti, di quello che fanno, di quello che non fanno, di quello che potrebbero fare e come lo potrebbero fare. comunque ad occhio e croce mi pare che vice sindaco e presidente del consiglio prendano un pò di più, tipo 1000-1200, ma mi posso sbagliare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino a quanto la concezione del "buon assessore" sarà come quella che hai tu nei confronti di Guaraggi, Siculiana non vedrà mai risultati concreti in merito a sviluppo, lavoro ed altro. Il fatto che l'assessore "corre di qua e di la" non vuol dire nulla. Per cosa corre? per concludere cosa? Osservo il lavoro dell'assessore Guaraggi, e si limita a organizzare il carnevale, la manifestazione varia, guarda l'operaio che pianta l'alberello.... E' questo secondo te il lavoro di una assessore o dovrebbe essere quello di promuovere il territorio con interventi seri e concreti di largo respiro?

      Elimina
    2. eh no caro mio, io non stavo affatto parlando dell'assessore in questione, ma stavo parlando di un ipotetico assessore che fa veramente l'assessore, ossia di un assessore che abbia ben chiaro che fare l'assessore è un percorso di 5 anni se tutto va bene. il Guarragi, sicuramente un bravo ragazzo, non si può certo affermare allo stesso modo che sia un bravo assessore, è sotto l'occhio di tutti che fa l'assessore alla giornata, senza una benchè minima progettualità, e senza nessun risultato davvero incisivo e duraturo. se hai pensato che con il mio commento volevo prendere le difese del Guarraggi sono due le cose: o non hai letto tra le righe del mio commento, oppure non hai riflettuto prima di intervenire. In ogni caso la nostra posizione è molto simile, solo che ti devi rilassare.

      Elimina
    3. eh no mio caro S., da quello che ho scritto niente lascia intendere che la mia concezione del "buon assessore" sia quella del sopracitato assessore. forse non hai letto tra le righe ma diciamo la stessa cosa e nemmeno te ne sei accorto.

      Elimina
  10. Immagino la scena, un gruppo di consiglieri/assessori/compaesani e perchè no magari perfino amici, si riunisce per donare il ricavato dei propri gettoni in opere per il bene del paese, tutti di comune accordo e presi da sano ottimismo passano un pomeriggio insieme ridendo e scherzando. Uno di loro però pensando di vederci meglio e più lontano,trascendendo ogni forma di lealtà(che tanto non serve a nulla) decide di anticipare tutti alla faccia della parola data cosicchè sarà solo lui a cogliere i frutti di quella altrimenti inutile iniziativa........vedetela un pò come vi pare ma proprio non riesce ad andarmi giù questa cosa, aldilà della politica e del buon costume, qui si parla di dignità umana, perdonatemi se è poco (capisco il responsabile del forum se non mi pubblicherà in quanto anonimo)

    RispondiElimina
  11. Se erano veramente votati alla donazione i consiglieri interessati perché non lo facevano prima,,,,adesso che fanno? visto tutto questo si tengono il bottino ,,,,in tasca,,,,Chi è interessato, non può fare qualcosa di più importante per il paese? È superare il consigliere che dite vi abbia anticipato?

    RispondiElimina
  12. Ma è stato già acquistato oppure ancora c'è solo la promessa?

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...