Siculiana, nasce comitato cittadino contro aumento TARSU

A Siculiana è stato formato un comitato cittadino con l’intento di creare una cerniera di dialogo tra l’Amministrazione Comunale e le giuste istanze dei cittadini, in conformità allo spirito di democrazia partecipativa.
A detta di uno dei promotori del comitato, Calogero Lino, uno dei primissimi punti di dialogo sarà senza dubbio la questione delle esose bollette inerenti i rifiuti gestiti attualmente dall’Ato Gesa2.
Su questa tematica già in passato il precedente comitato cittadino aveva raccolto circa milleottocento firme per protestare in modo pacifico e civile contro un aumento delle bollette che si attestava a circa il 300% di rincaro della Tarsu.
Pochi giorni fa ,con stupore e amarezza, i cittadini siculianesi hanno potuto constatare che le bollette hanno mantenuto la stessa tariffazione degli anni precedenti, senza tener conto che i cittadini hanno ottemperato con grande spirito di civiltà a fare la cosiddetta raccolta differenziata che avrebbe dovuto portare un risparmio in termini economici . Tale risparmio non solo non è stato applicato ma addirittura in alcuni casi si è assistito ad ulteriori rincari. Il comitato, a nome dei cittadini , si chiede come può un ente, che sulla carta avrebbe dovuto puntare a razionalizzare ed economicizzare il servizio di raccolta rifiuti , operare in modo palesemente ingiusto nei confronti della popolazione locale . Si ricorda altresì che anche nel Comune di Siculiana come quello di Cattolica Eraclea, le tariffe dell’anno 2008-2009 e confermate anche nel 2010 sono state approvate in modo illegittimo con delibera di giunta, in contrasto con le recenti sentenze del TAR della regione Sicilia.

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...