E’ costante l’impegno dell’Anas per la SS 115 nel tratto Agrigento – Castelvetrano. Decine di milioni di euro per la manutenzione - Ripost.it



L'Anas non condivide le dichiarazioni di alcuni parlamentari 5 Stelle secondo cui sulla strada statale 115 "Sud Occidentale Sicula" ci siano cattive condizioni di manutenzione. La deputazione aveva chiesto un tavolo tecnico.
Oggi l'Anas precisa che "tantissimo e concreto è l'impegno di Anas per garantire elevati standard manutentivi sull'intera rete gestita e in particolare sulla tratta tra Agrigento e Castelvetrano".

Questo il comunicato dell'azienda:
"Negli ultimi tre anni sono stati eseguiti interventi di manutenzione programmata per circa 15 milioni di euro, di cui 3 milioni di euro sono stati destinati al rifacimento della pavimentazione stradale, mediante gare in regime di Accordo Quadro nell'ambito del programma Anas denominato #bastabuche, grazie alle quali è stata realizzata nuova pavimentazione su oltre metà del tracciato.
Interventi significativi conclusi risultano la ricostruzione del ponte "Verdura" e la sostituzione delle barriere di sicurezza e dei giunti di dilatazione del viadotto "Case Nuove" e del Viadotto "Carabollace", oltre a quelli sul viadotto "Belice" – che presenta una lunghezza di 2 km – per un investimento complessivo pari a 3,5 milioni di euro.
Il Contratto di Programma tra ANAS e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prevede per la statale 115, nel quinquennio 2016-2020, 29 interventi di manutenzione programmata per un importo complessivo di 49 milioni di euro, oltre a ulteriori 12 milioni di euro finanziati con altre fonti (FSC e Patto per il Sud).

9 interventi sono in esecuzione per 20 milioni di Euro. Tra gli interventi in corso si evidenzia la manutenzione programmata, per un investimento pari a oltre 2 milioni e 800 mila euro, dei viadotti compresi nel tratto compreso tra Menfi e Sciacca, che riguardano il risanamento strutturale, la sostituzione delle barriere di sicurezza e dei giunti di dilatazione, la regimentazione delle acque reflue, il rifacimento del piano viabile e della segnaletica orizzontale.
Da pochi giorni sono stati avviati gli interventi sui viadotti "Serbatoio" e "Bertolino"; dopo ferragosto partiranno quelli sul viadotto "Mendolito" e, al termine della stagione estiva, i lavori inizieranno anche su altri nove viadotti.
In corso anche la manutenzione programmata del viadotto "Salsetto", delle pile del viadotto" Akragas II" e del viadotto "Spinola", nonché interventi diffusi sulle pavimentazioni del tratto stradale.
12 interventi sono in gara o in affidamento tramite Accordo Quadro per circa 15 milioni di Euro, tra i quali la rotatoria al km 134 in corrispondenza della SP 36 per Caltabellotta,, del viadotto "Porcospino" e del viadotto "Mintina", oltre a interventi diffusi di ripristino corticale delle opere d'arte maggiori e minori, ripristino della funzionalità dei giunti delle opere d'arte, ripristino dei danni alle opere d'arte, alle scarpate ed alle gallerie causati da eventi metereologici avversi, manutenzione programmata del piano viabile e della relativa segnaletica orizzontale.
Oltre a questi interventi, altri sono in fase di progettazione, con attivazione prevista nei prossimi mesi.
Obiettivo di Anas è quello di proseguire l'impegno già in atto per il miglioramento delle condizioni della strada, con la consapevolezza che non va abbassata la guardia sul tema della sicurezza stradale, ma anche che nessun intervento manutentivo può ridurre a zero il numero dei sinistri, come risulta acclarato anche dai dati dell'Ocse, che attribuisce ad errati comportamenti del guidatore oltre il 90% delle cause degli incidenti.
Si segnala infine che la realizzazione di svincoli per aree ricettive, come quello diretto al Villaggio Torre Macauda e al Verdura Resort citati nell'articolo, deve essere effettuata a carico dei soggetti privati interessati, non da Anas".

Leggi l'articolo su: Ripost

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...