Anche a Siculiana (finalmente) è possibile firmare per tagliare gli stipendi d'oro dei parlamentari

Anche al Comune di Siculiana presso l'ufficio Anagrafe/Stato Civile, referente Dott.ssa Torre Giovanna (resp. servizi demografici), è possibile firmare per l'abrogazione dell'art. 2 legge 1261 del 1965 per tagliare gli stipendi d'oro dei parlamentari.
La raccolta firme promossa dall'Unione Popolare è stata quasi completamente snobbata dai maggiori siti di informazione italiani ma ha visto una grande partecipazione del popolo di internet, soprattutto su facebook. L'iniziativa è partita con molto ritardo al Comune di Siculiana con uno scarso interesse di tutte le parti politiche locali, è infatti possibile firmare solamente fino al 26 Luglio. Quindi accorrete numerosi.

Commenti

Anonimo ha detto…
Ma l'articolo 2 non parla di indennità parla solo di diaria. I stipendi non si possono tagliare tramite referendum in quanto la scelta del loro ammontare spetta solo esclusivamente agli uffici di presidenza delle due camere entro un tetto che è quello dei presidenti di sezione della Corte Costituzionale.
Davide
Anonimo ha detto…
paolo questa raccolta firme sarà inutile come il referendum per dire no all'acqua privata
Anonimo ha detto…
Ai politici che ancora oggi nel 2012 sono loro che continuano a fare tagli sul popolino ed a mettere nuove tasse oltre a tagliarli i soldi gli taglierei gli attributi ogni cavolata che dicono o spreco che fanno (non solo politici nazionali ma anche locali