Gestione del servizio di raccolta rifiuti: l'opposizione risponde all'amministrazione Lauricella

Comunicato stampa - CARO SINDACO IMPARI A DIRE LA VERITA’ AI CITTADINI E AD ASSUMERSI LE RESPONSABILITA’ INVECE DI SCARICARE LA COLPA SUI CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE
I consiglieri del gruppo di opposizione Cittadini Protagonisti, hanno messo la parola FINE ai soliti giochini dell’amministrazione Lauricella, come quello della costituzione della Società Siculiana/Montallegro.

Caro Sindaco, come mai se è possibile gestire i rifiuti attraverso l’Aro dell’Unione dei Comuni, organo già costituito da tempo, lei vuole creare un ulteriore carrozzone quale quello della società?

Evidentemente nessun senso, se non quello di aumentare la tassa sui rifiuti (TARI) per gli ulteriori costi, che la società comporterebbe e che il SINDACO NON DICE, relativi alle figure quali: amministratore, revisione, responsabile finanziario ecc tra l’altro già presenti nell’ARO dell’Unione dei Comuni Siculiana/Montallegro e remunerati.

CARO SINDACO BASTA CON I GIOCHINI INTERNI QUAL E’ IL SUO CONCETTO DI RISPARMIO?

Sindaco, lei afferma che l’unica alternativa alla costituzione della società è la gestione esternalizzata del servizio a ditte private.
SINDACO LEI MENTE! Infatti, in data 20 Dicembre c.m., l’assessorato regionale ha approvato il piano rifiuti per la gestione diretta del servizio agli enti locali (Gestione da sempre sostenuta dal gruppo consiliare Cittadini Protagonisti, senza la costituzione di alcuna società).
SINDACO se era convinto che la costituzione della società avesse fatto risparmiare i cittadini, come mai ha disatteso il cronoprogramma del Commissario SRR? (15 giugno convocazione dell'assemblea; 15 luglio costituzione della società; 30 settembre Acquisizione di tutte le risorse; 30 ottobre avvio operativo della società in House).

SINDACO PER QUANTO TEMPO VUOLE ANCORA MENTIRE. IMPARI A DIRE LA VERITA’ AI CITTADINI

SINDACO, ricordi che nel consiglio comunale per la presa d’atto della società, anche i suoi consiglieri hanno preferito lasciarlo da solo, pertanto riveda il suo operato e non scarichi la colpa del suo fallimento sui consiglieri di opposizione.

Cittadini Protagonisti

Commenti

  1. Risposta del gruppo sulla quale riflettere. Se il Sindaco non rinnega è chiaro che c'è qualcosa che non va.

    RispondiElimina
  2. Ecco ecco... occorre sempre ascoltare due campane per conoscere la verità

    RispondiElimina
  3. Dalla lettura dei due comunicati e dalle delibere disponibili nel sito del comune, mi pare di capire che l'opposizione bocciando la gestione in house, apre il campo alla gestione con affidamento a ditta esterna. E' chiaro che questo sarà l'esito finale, ma ho l'impressione che qualcuno per non assumersi responsabilità, cerca di trincerarsi su una presunta forma di gestione chiamata diretta (senza società) che non è consentita ne dalla vigente normativa regionale, ne da quella in fase di approvazione in regione.
    Dalla lettura di diversi verbali ho avuto modo di constatare questo; tra l'altro sull'impossibilità di gestire senza società si sono espressi in maniera chiara ed sia il segretario comunale che il dirigente dell'ufficio compente.
    Diciamo che l'opposizione fa un po come mia sorella, che vorrebbe fare la pipi in piedi, ma non può farlo perchè i miei genitori l'hanno concepita di sesso femminile. Mia sorella chiede il membro al buon dio, l'opposizione la gestione diretta che non esiste.
    Da cittadino attento e con senso critico non mi sono mai fidato dei semplici comunicati in cui, nel gioco delle parti, ognuno cerca di tirare l'acqua per il proprio mulino, ma sempre ritenuto opportuno andare a verificare dichiarazioni contenute negli atti pubblici valutando quando sostenuto dai politici, quanto dai funzionari e quanto dalla norma. Buon Anno a tutti con l'augurio che qualcuno cominci a comprendere, soprattuto tra i più giovani, che nelle sterili beghe politiche ci va di mezzo solo il cittadino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi approfondire un po' di più. Ti dovresti chiedere il perché gestire il servizio con una società anziché farlo con un ente pubblico, senza gli ulteriori costi che ne discendono.
      Perché altri comuni hanno optato per la seconda via e il perché gli stessi amministratori hanno cambiato idea più volte. Guarda gli ultimi 4 comunicati stampa del sindaco e co

      Elimina
  4. Un Ente pubblico non può gestire il servizio, le norme regionali attuali e future sono chiarissime. Il servizio può essere gestito o direttamente mediante società in house o con affidamento a ditta mediante procedura di evidenza pubblica. Gli Enti pubblici non possono gestire direttamente senza la società, ecco perchè la stessa SRR ha dovuto costituire una società in house. Chi parla di gestioni dirette dice inesattezze e con conosce la norma. E' ancor più preoccupante quando a dirlo sono politici.

    RispondiElimina

Posta un commento

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...