venerdì 22 febbraio 2013

Gli operai Iseda protestano al Comune di Siculiana

Questa mattina alcune decine di operai dell'Iseda, sono giunti a Siculiana bloccando gli operai comunali che stavano effettuando la raccolta dei rifiuti. Il gruppo si è poi recato presso gli uffici del comune protestando e intasando i corridoi, in attesa dell'arrivo del Sindaco. Questa è la violenta reazione dopo la scelta presa dall'amministrazione e dall'intero consiglio comunale di non firmare il contratto tra le imprese che svolgono il servizio di raccolta, che imponeva modalità e costi che avrebbero ulteriormente gravato sulla spesa dei contribuenti.

(vedi qui: http://www.siculiana.info/2013/02/emergenza-rifiuti-un-comunicato.html)

Al gruppo di operai si è poi aggiunta una delegazione dei sindacato nonché il commissario liquidatore dell'ATO Gesa, Teresa Restivo.

E' bene sottolineare che il direttivo della Gesa aveva inizialmente accettato (rispondendo via fax) alla rimodulazione del servizio di raccolta rifiuti proposta dal Comune di Siculiana, un piano che di fatto non è mai stato applicato.

E' quindi lecito chiedersi se sia più importante difendere gli interessi dei cittadini costretti a pagare salate bollette o degli operai che rischiano gli stipendi. Probabilmente sarebbe il momento di coinvolgere tutte le forze politiche di Siculiana, le associazioni e i cittadini tutti per affrontare un problema che diventa ogni giorno più serio.

16 commenti:

  1. Basta clientelismi e posti dati in cambio di voti, per una volta l'amministrazione comunale ha fatto una scelta coraggiosa e giusta, gli interessi dei cittadini vengono prima di tutti, basta con la mafia degli ATO e delle societa collegate. Forza e coraggio all'amministrazione che col sostegno del consiglio comunale sta cercando di garantire un miglior prezzo ( piu basso ) del servizio di raccolta dei rifuti

    RispondiElimina
  2. paghiamo cifre spropositate per un servizio inesistente,dovrebbe bastar questo,e se non ricevono un regolare stipendio 'sti tizi(gente che prima comunque giustificavo pure con tutti i torti di un sistema veramente marcio)è inutile che vadano appresso ai propri dirigenti facendosi fomentare come bambini delle elementari

    RispondiElimina
  3. Ma si è sicuri che l'amministrazione voglia difendere gli interessi dei cittadini o dietro si nasconde qualche manovra per farsi assumere qualche amico nel nuovo servizio che si dovrebbe svolgere direttamente da parte del Comune?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anonimo malpensante che vedi marcio dovunque, la mia lotta non tende ad assumere nessuno ma a porsi contro un sistema oppressivo che ci sta portando alla rovina.Se ti manca pure la serietà di guardare le cose per come esse sono sei finito.Invece di spargere fango datti da fare pure tu invece di nasconderti dietro un commento anonimo!

      Elimina
  4. CHE SCHIFO! DOBBIAMO PAGARE NOI PER GLI SBAGLI DEGLI ALTRI. E POI VENGONO QUI A SICULIANA E BLOCCANO I NETTURBINI, MA CHI SI CREDONO DI ESSERE? LA PROSSIMA VOLTA PRENDIAMOLI A PEDATE!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Ma licenziateli a questa gente che invece di lavorare pensano a bloccare gente che fa il suo dovere

    RispondiElimina
  6. Perché non se ne vanno da chi ha creato gli ATO con i relativi e perversi meccanismi di gestione!!

    RispondiElimina
  7. Ostaggio delle pressioni degli spazzini dell'iseda

    RispondiElimina
  8. Solidarieta al sindaco e all'amministrazione , chiamate la forza pubblica.

    RispondiElimina
  9. Queste persone che hanno effettuato i blocchi dovrebbero essere denunciati per interruzione di pubblico servizio. Che se la vadano a prendere con quei politici che li hanno inserito dentro queste società. basta. I cittadini sono stanchi di pagare bollette salate per colpa di sistemi clintelari creati ad oc . Il cuffarismo da dove si è generato questo scempio è ormai morto, quindi sosteniamo la nostra amministrazione comunale e appoggiamoli, perche questo è un impegno che riguarda la nostra comunità

    RispondiElimina
  10. Un grazie a crocetta al pd e al movimento 5 stelle che hanno votato la proroga agli ato. meno male che dovevano essere forze politiche di rivoluzione.

    RispondiElimina
  11. penso che potrebbe esserci spazio sia per gli operai dell'ATO che per i dipendenti del comune di Siculiana, occorre però creare una piattaforma di discussione perchè così, muro contro muro, non si ottiene nulla. Per altro bisogna prendere in considerazione il ripristino della raccolta differenziata........

    RispondiElimina
  12. Ma quali piattaforme. Lei quale sindacato rappresenta??? Non ci puo' essere spazio per alcuna discussione. Questi signori dall'avvento degli ato, mentre la disoccupazione nella nostra provincia si prendeva a "sberle", hanno avuto la possibilita' di lavorare grazie a chi si e' inventato e ha garantito questo pessimo modello gestionale che per anni ha consentito di rapinare le nostre comunita'.

    RispondiElimina
  13. Il servizio potrebbe essere gestito dal comune con gli ex netturbini e i precari che troverebbero una soluzione definitiva al loro status di lavoratori.
    I cittadini ne beneficerebbero con una tariffa che costerebbe meno di un quarto.
    Ma gli amministratori non avrebbero niente in ritorno e per questo non si farà mai.

    RispondiElimina
  14. GESTIONE COMUNALE DEI RIFIUTI. BASTA CON GLI ATO

    RispondiElimina
  15. l'ordine corretto e di priorità di una coerente gestione di un servizio pubblico è il seguente:
    1. I cittadini, poichè il servizio grava sulle tasche e sulla propria igiene e salute.
    2. L'ente Locale come immagine del territorio.
    3. Tutti gli altri.

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...