venerdì 11 novembre 2011

Dopo mesi l’amministrazione comunale si è degnata di far tagliare l’erba che cresceva incolta nelle due aiuole principali di Siculiana.

Lancio provocatoriamente il progetto “adotta un’aiuola” anche nel Comune di Siculiana, visto che le due aiuole/spartitraffico, poste al bivio d’ingresso, versano in uno stato di abbandono e di degrado.
L’amministrazione comunale, circa un anno addietro, sembrava avesse intenzione di adoperarsi per rinnovare ed abbellire le aiuole in questione, invece, ad oggi, ritroviamo il selciato rovinato e l’erba che fino a ieri cresceva incolta. Per non considerare la tabella “Benvenuti a Siculiana” legata con del fil di ferro al palo della luce, non ci sono parole per commentarla. Le due aiuole, poste all’ingresso della principale via Roma, non passano certo inosservate ai tanti turisti che visitano il nostro paese e agli automobilisti che si trovano a transitare sulla trafficata strada statale 115.

Invito, dunque, il Sindaco e l’Assessore competente ad attivarsi affinché quanto meno si dia un degno “biglietto da visita” alle persone provenienti da fuori e si curi l'immagine del nostro paese.


Valerio Lauricella, 
Consigliere Comunale di Siculiana del Gruppo di Minoranza
“Un futuro per Siculiana”

1 commento:

  1. Ci si accorge dello scempio quando si "entra" a Siculiana. Ma se non si esce mai dai confini, come ci si può accorgere del filo di ferro e delle aiuole. Senza contare che se pianto dei fiori bisogna innaffiarli. Ma l'acqua c'è? e le persone che innaffiano. Non c'è carenza di organico in comune: non vorrei che si desse un appalto esterno per innaffiare i fiori o peggio, che si assumesse (anche in deroga al blocco assunzioni) un giardiniere. La cosa è complicata da gestire.
    Certo il Paese che si gestisce è un po' come casa propria;
    Ma! Mi piacerebbe vedere le abitazioni degli amministratori.

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...