lunedì 31 ottobre 2011

Il Comune di Siculiana risponde alle recenti note delle Associazioni

Vedi qui:
http://siculianaonline.blogspot.com/2011/10/continua-la-partecipazione-pubblica-da.html

Siamo, nostro malgrado, costretti a dare una ferma risposta alle sollecitazioni pervenuteci e pubblicate da diversi organi di stampa da parte di alcune di associazioni siculianesi. In particolare sulla metanizzazione e il ristudio del piano regolatore generale.

Vogliamo sottolineare che l'attività di dette associazioni ci appare alquanto sospetta per due ordini di motivi :
  1. Leonardo Lauricella e Francesco Lucia (Presidenti di due delle associazioni in questione) sono due noti politici siculianesi che nel corso di decenni hanno rivestito ruoli di responsabilità amministrativa (Sindaco, vicesindaco ecc.) pertanto ci meraviglia invece che spiegare ai cittadini come mai nel corso della loro lunga carriera non sono stati in grado di risolvere annosi problemi di SIculiana oggi si propongano come "stimolatori" della nostra azione amministrativa! Addirittura parlano di "ulteriori ritardi" da parte nostra!!!!
  2. Sorprende che gli argomenti, metano e ristudio PRG, siano proprio temi che si concretizzeranno entro l'anno. Per quanto riguarda il metano siamo in procinto di apportare le ultime modifiche al bando e presto verrà pubblicato. Mentre per il ristudio del PRG verrà a giorni confermato l'incarico all'arch. Olindo Terrana. Poiché Siculiana è una piccola realtà ci sembra alquanto strano che i responsabili delle suddette associazioni non siano a conoscenza delle azioni amministrative che sono note, pur non avendo il sigillo dell'ufficialità. Pertanto si potrebbe anche pensare che queste associazioni siano sensibili a temi in procinto di attuazione forse con la convinzione di potersi vantare di aver dato un fattivo contributo al raggiungimento di tali obiettivi.
Siamo soddisfatti del lavoro fin qui fatto. Ci siamo insediati in una situazione difficilissima, dopo tre anni di commissariamento prefettizio, con enormi incertezze economiche e in un contesto sociale molto sfiduciato.

Nonostante ciò , in poco più di un anno siamo riusciti: a ripristinare servizi sociali; promuovere iniziative per la valorizzazione delle risorse giovanili; intraprendere una nuova strategia turistica con la progettazione di quattro musei che nell'arco di pochi mesi renderanno Siculiana una "Città museale" con uno grande slancio turistico; abbiamo messo mano a diversi regolamenti, a breve in consiglio comunale approderà quello edilizio che contribuirà a dare nuovo slancio ad un settore in crisi e fondamentale per la nostra economia; è in dirittura d'arrivo l'ampliamento del cimitero (si possono già presentare l'istanza per la concessione delle gentilizie e dei loculi) richiesta da molti cittadini, darà ulteriore impulso all'attività edilizia; siamo riusciti (nonostante le tante difficoltà) ad abbassare la TARSU e a farci carico di due rate per l'anno 2009 per un impegno economico superiore alle 500 mila euro; è attivo lo sportello per i cittadini e le imprese; entro l'anno sarà completato l'iter che ci consentirà di utilizzare le somme degli oneri della mitigazione ambientale derivanti dalla discarica RSU e che utilizzeremo per migliorare la qualità della vita dei siculianesi attraverso diverse attività: prevenzione sanitaria, servizi alle fasce più deboli, cantieri di lavoro, arredo e viabilità urbana ecc.

Questi sono soltanto alcuni esempi della nostra attività amministrativa, fatti tangibili che corrispondono ad una politica del fare. Nella relazione annuale del Sindaco i risultati di un'azione amministrativa efficace, improntata sulla costruzione di un progetto capace di radicarsi nel nostro territorio e di garantire un futuro al nostro paese, verranno riportati nel dettaglio.

Siamo disponibili al confronto con coloro che amano Siculiana e agiscono nell'esclusivo interesse dei cittadini; coloro che non portano in sé residui di una campagna elettorale oramai finita. In particolar modo crediamo nelle associazioni come strumenti di aggregazione sociale e civile, luoghi di incontro, Enti capaci di svolgere azioni positive per migliorare la nostra realtà. Nel nostro Comune diverse di loro svolgono attività meritevoli nel campo sociale, culturale, assistenziale. Altre purtroppo mantengono un carattere familiare e si limitano a scrivere, ogni tanto per da "fare da stimolo" all'Amministrazione Comunale, mentre non si conoscono le attività che esse svolgono sul territorio.

Siculiana 31 Ottobre 2011 
L'Amministrazione Comunale di Siculiana

2 commenti:

  1. strano, ricordo che tra i punti in cui maggiormente l'attuale amministrazione poneva l'accento era la partecipazione dei cittadini e delle associazioni... si era arrivato addirittura a parlare di bilancio partecipato.... e ora le proposte fatte dalle associazioni la maggioranza le contrasta cosi ufficialmente... strano molto starno... qualcosa qui non torna... senza parlare poi delle attività "sospette" fatte da Leonardo Lauricella e Francesco Lucia che secondo le intelligenze dell'attuale amministazione non possono portare avanti iniziative in quanto sono uomini politici, come se non fossero liberi cittadini e liberi di esprimere la propria opinione, anche se a loro modo fanno parte del giocattolo... credo proprio che qualche ingranaggio si sia inceppato
    nino siracusa

    RispondiElimina
  2. Prima di tutto, sia un cittadino comune sia un rappresentante di qualche associazione locale, penso abbia il sacrosanto diritto di stimolare l'azione amministrativa, anche ammesso che l'amministrazione in carica sta portando avanti le stesse iniziative.
    E' veramente deprimente assistere ad una risposta del genere da parte dell'amministrazione in carica, i cittadini, le associazioni locali, i comitati cittadini e tutto ciò che riguarda le aggregazioni locali hanno il diritto dovere di proporre qualsiasi cosa vogliono giusto o sbagliato che sia.
    Ma stiamo veramente scherzando!!
    Ricordo un passaggio del 28 settembre 2010 al Centro Sociale di Siculiana, in occasione dell’assemblea cittadina convocata dall’amministrazione, che aveva come oggetto le esose bollette della TARSU, il Sindaco Mariella Bruno e il suo vice Giuseppe Zambito dichiaravano apertamente: “non ci sono più bisogno di comitati cittadini perché ormai c’è l’amministrazione comunale”, “non vi do’ il diritto di parlare”.
    Stesso copione e stessi personaggi di un’altra brutta storia di politica siculianese, una politica improntata all’improvvisazione e con una chiusura netta verso alcuni cittadini.
    I nostri amministratori spesso non ammettono critiche ne iniziative da parte dei siculianesi, dimenticando totalmente quanto detto in campagna elettorale e quanto scritto nel loro programma, nonché ad elementari principi di democrazia.
    Che dire, io non avevo mai letto qualcosa di così grave dal punto di vista politico, democratico, culturale e sociale da parte di un’amministrazione comunale, chiusa nei palazzi e non disposta a dialogare.
    Quest’ amministrazione e coloro che la compongono forse hanno memoria labile e non ricordano che non sono gli altri che hanno residui di una campagna elettorale ormai finita ma tanti semplici cittadini che anche se non lo esprimono sono stufi di vedere amministrare in un certo modo (percaso ricordate le selezioni del servizio civile dell’anno passato????).
    Con osservanza.
    Peppe Vella

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...