giovedì 24 febbraio 2011

Consiglio Comunale del 24 Febbraio 2011



Dopo la diretta si pubblica la seconda perta della registrazione del Consiglio Comunale, della prima purtroppo non ci sono tracce. I commenti all'articolo sono moderati secondo le indicazioni descritte nelle condizioni di utilizzo del blog.

17 commenti:

  1. Se davvero è necessario il quarto assessore fate in modo che non comporti una ulteriore spesa. Dividete per quattro le indennità di giunta attuali. Date un segnale forte e pulito al paese, i cittadini ne hanno bisogno.
    Non ci interessano le spese pazze delle passate amministrazioni, in campagna elettorale avete detto che siete diversi, il nuovo. Dimostratelo

    RispondiElimina
  2. Il consiglio in diretta è una bella risorsa, ma se i partecipanti non parlano a microfono è un bel problema! =)

    RispondiElimina
  3. Infatti quando parlava Angelo Mesina non si capiva niente!

    RispondiElimina
  4. il cosigliere piazza mi sembra un pò troppo teso

    S. Barresi

    RispondiElimina
  5. vi erano problemi di audio quando parlavano i consgleri

    RispondiElimina
  6. Bravo P. Vella quoto in toto !

    RispondiElimina
  7. Come mai non è integrale ?
    Mica ci sara la censura ?
    ahahahahah

    RispondiElimina
  8. Perchè il primo intervento del cons. Piazza non è stato registrato???

    RispondiElimina
  9. Il servizio è ancora in fase "sperimentale". Penso che per un disguido tecnico sia saltata la registrazione della prima parte, che però è stata trasmessa regolarmente.

    Pazienza.

    RispondiElimina
  10. Caro Pasquale Vella ma davvero sei convinto che accogliere il tuo suggerimento rappesenti "il nuovo" "il cambiamento"? Davvero credi che i cittadini aspettino questo come "segnale"? Con la mia solita chiarezza ti dico che è molto deludente! Noi ci siamo presi un impegno molto più grande che intendiamo rispettare. Sono daccordo nel ridurre i costi e un lavoro serio in questa direzione può essere fatto. Ti porto un eempio, illuminazione pubblica, stiamo lavorando per una gestione complessiva ad una sola delle aziende che la gestiscono attualmente, con una riduzioe di almeno 60mila euro all'anno! Ciò presuppone un faticoso lavoro di mediazione, incontri, tavoli tecnici, studio ecc. Questo è un esempio di come un assessore (in questo caso F. Callea), serio, preparato, possa contribuire in modo concreto a ridurre costi e garantire servizi migliori. Oppure, Mensa scolastica, il costo annuo è moltl oneroso. Stiamo lavorando per una gestione diretta, realizzando una cucina idonea e grazie alla formazione di cittadini che verranno qualificati. In tal modo sarà possibile ridurre i costi, promuovere attività lavorativa rivolta a disoccupati, qualificati grazie ad un corso a hoc promosso dall'asl. Inoltre metterà in moto un piccolo indotto dovuto all'acquisto degli alimenti e di tutto ciò che serve per una mensa. Ti ho portato piccoli esempi, ne potrei fare tanti altri. che credo rappreentino concretamente come si attua concretamente un nuoo modo di fare pratica e scelte politiche. Pertanto ritengo davvero di poco spessore continuare una diatriba che, dal mio punto di vista, mira soltanto (non certo da parte tua) a creare malumore nei cittadini. Ti ricordo che ci siamo impegnati a "pagare" due rate tarsu per l'anno 2009 (altro che sprechi) per un costo complessivo di almeno 600mila euro. Per non parlare di una politica rivolta ai giovani assolutamente innovativa e che segnerà in modo tangibile questa amministrazione. In ultimo io credo che fare riferimento al passato sia molto utile perchè aiuta a comprendere la coerenza da parte di chi oggi si erge a difensore dei Siculiani con argomenti che la loro storia smentisce. Sono gli stessi signori che nel mentre criticano l'operato dell'amministrazione sul servizio civile, nel contempo si adoperano per "sistemare" qualche parente in altri Enti. Caro Pasquale abbiamo davanti ancora quattro anni e mezzo e quindi tutto il tempo per attuale il programma elettorale. Mi spiace che, visto i tuoi impegni, tu non sia con noi a lavorare per realizzare quel cambiamento auspicato, capace di incidere in modo sostanziale nella vita di una comunità, Ciao Peppe Zambito

    RispondiElimina
  11. Soffia un vento nuovo, ma non nel nostro comune


    http://www.comunicalo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=515:montallegro-il-sindaco-devolve-lindenniter-la-lotta-ai-tumori&catid=23:cattolica-eraclea&Itemid=27

    http://comunicalo.ilcannocchiale.it/2007/10/11/montallegro_completato_il_nuov.html

    http://www.sciaccanotizie.net/?p=5256

    http://valledelbelice.wordpress.com/2008/11/04/un-esempio-per-tutte-le-amministrazioni/

    http://castrofilippo.agrigentonotizie.it/politica/gli-assessori-comunali-si-riducono-le-indennita_4702.php

    http://www.canicattinotizie.net/?p=36723

    http://ravanusa.agrigentonotizie.it/politica/il-sindaco-e-la-giunta-rinunciano-allindennita-consentire-i-festeggiamenti-pasqua

    RispondiElimina
  12. certo salvatore noi la mano la dobbiamo mettere sul cuore mentre altri ce la mettono nelle "tasche"

    RispondiElimina
  13. Purtroppo, come gestore del sito, continuo a ricevere numerosi commenti anonimi come quello di sopra che sicuramente esprimono un opinione libera ma non offrono spunti per un confronto intelligente.

    Questi commenti hanno un lieve tono di attacco gratuito nei confronti dell'amministrazione e sanno tremendamente di insipida e vecchia politica paesana.

    Da adesso in poi sarò molto più rigoroso nella selezione, per tanto vi esorto a non mandare inutilmente commenti che non rispettano le direttive citate nelle condizioni di utilizzo, perché tanto non verranno resi pubblici.

    Inoltre mi sembra vano aprire discussioni su ciò che sia ritenuto corretto per questo blog e su cosa debba rientrare nel regolamento. Allo stesso modo non vorrei si pensasse ad un tipo di censura per difendere l'attuale amministrazione, il commento di pasquale vella ne è un valido esempio.

    RispondiElimina
  14. Vorrei dire al vicesindaco Zambito, che sono proprio i piccoli segnali di una politica accorta e poco spendacciona che i cittadini stanno aspettando.
    Quindi in un momento in cui c'è una grande diffidenza nei confronti della classe politica tutta, partendo dagli enti locali, fino ad arrivare (meglio non parlarne) a quella nazionale, serebbe fondamentale per noi cittadini cogliere dei piccoli segni di cambiamento, di sobrieta' e responsabilita', da parte di chi ci amministra.
    Vedi, caro Peppe, la riflessione di Pasquale, non è per niente deludente, infatti pur essendo io (e sicuramente anche lui), assolutamente coscenti che dividere l'indennita'
    del 4* non risanerebbe il bilancio del comune, sono altrettanto sicuro che darebbe invece un segnale forte di responsabilita' e serieta' in un momento difficile per le casse comunali.
    Infine, riguardo hai riferimenti al passato che tu ritieni esse importanti, forse non ti sei reso conto che sono negli ultimi anni negli enti locali si è passati da un era ad un altra..
    Prima bastava chiedere ed ottenevi, c'era il concetto di spesa storica che giustificava spese fatte gli anni prima anche se non proprio necessarie, adesso se non si sta dentro i parametri, l'unico modo per ottenere qualcosa in piu' è mettere le mani in tasca hai cittadini..
    Ed in questo momento è l'ultima cosa che servirebbe alla cittadinanza Siculianese..
    Distiniti saluti..


    Nino Consiglio

    RispondiElimina
  15. IO SOSTENGO CHE FARE L'ASSESSORE, IL SINDACO, O IL VICE SINDACO, SIANO FUNZIONI ESSENZIALI DI UNA AMMINISTRAZIONE, E COME TALI DEVONO RAPPRESENTARE DEI RUOLI SVOLTI CON IL MASSIMO DELL' IMPEGNO E DELLA DEDIZIONE , SACRIFICANDO IL TEMPO LIBERO E ANCHE QUELLO LAVORATIVO. PER CUI CREDO SIA DA IPOCRITI PENSARE CHE CHI SVOLGE UNA CARICA PUBBLICA NON DEBBA ESSERE RETRIBUITO CON UN GIUSTO COMPENSO. FACCIO PRESENTE CHE SI E' RIUSCITI A CRITICARE QUESTA AMMINISTRAZIONE ANCHE SUL VERSANTE DELLE INNOVAZIONI CULTURALI CHE STA PORTANDO IN ESSERE: QUESTO E' SPIACEVOLE !!! QUESTA AMMINISTRAZIONE RAPPRESENTA UNA TAPPA IMPORTANTE PER IL RILANCIO E IL PROGRESSO DEL PAESE, RILANCIO CHE PASSA PRIMA DI TUTTO SULLA CULTURA. PASOLINI IN "SAGGI CORSARI" HA DIMOSTRATO CHE NON ESISTE UNO SVILUPPO ECONOMICO SE NON LO SI ACCOMPAGNA AD UN PROGRESSO CULTURALE. lA GIUNTA E LA MAGGIORANZA TUTTA, SEBBENE ALCUNI PICCOLI ERRORI, E' STATA FINO AD ORA ESEMPLARE PER IL LAVORO SVOLTO SIA DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO-SOCIALE ( I CANTIERI LAVORO ATTIVATI NE SONO UN ESEMPIO, O I LAVORI RELATIVI ALLA SCUOLA ECC ECC) CHE CULTURALE (SICULIANA SULL'ONDA, PREMIO LETTERARIO, MERCATINO BIOLOGICO, FESTEGGIAMENTI SETTECENTENARIO, LA DIRETTA SU INTERNET DEL CONSIGLIO COMUNALE SONO SOLO ALCUNI ESEMPI) . QUINDI NON SI PUO CHIEDERE A PEPPE ZAMBITO DI SVOLGERE BENE TUTTE LE DELEGE, IN QUANTO LA COMPLESSITA DEL FARE CULTURA, O LE PROBLEMATICHE RELATIVE LA DISCARICA E/O LA TARSU, IMPLICANO UNA COSTANZA IN TERMINI DI IMPEGNO E DI TEMPO IMPIEGATO CHE PUO' PREGIUDICARE L'IMPEGNO IN ALTRE DELEGE. CONCLUDENDO UN ALTRO ASSESSORE SARA', A MIO AVVISO, UTILE PER SVOLGERE A MEGLIO TUTTE LE FUNZIONI CHE UNA GIUNTA COMUNALE DEVE SVOLGERE AFFINCHE SI ABBIA UN'AMMINISTRAZIONE PIU EFFICIENTE.

    PS. QUESTO COMMENTO NON E' UNA IDILLIACA ADULAZIONE NEI CONFRONTI DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE, ANCHE PERCHE ALCUNI ERRORI SONO STATI COMMESSI,MA IN QUESTA PRECISA FASE STORICA DI SICULIANA, L'ATTUALE AMMINISTRAZIONE RAPPRESENTA UN << QUID >> DI INNOVAZIONE << CULTURALE >>: QUESTO BISOGNA RICONOSCERLO

    PSS. CHI COMMENTA DEVE ASSUMERSI LE PROPRIE RESPONSABILITA', PER CUI FIRMATE I VOSTRI COMMENTI

    STEFANO SIRACUSA
    STEFANO SIRACUSA

    RispondiElimina
  16. Apprezzo tantissimo il lavoro svolto da Francesco Callea, che ho voluto fortemente nella "nostra" squadra. Ricordo benissimo la sera in cui andai personalmente, insieme a Domenico Marino, a parlargli e a illustrargli le mie idee di politica nuova, il nostro progetto di rinnovamento e trasparenza, lui lo sposò con entusiasmo. Lo conosco benissimo essendo stato per ben 13 anni in classe con lui e so di cosa è capace. Tutti gli altri cittadini, però, hanno bisogno di elementi per conoscere le persone, di segnali per capire in che direzione vanno le cose, di spiegazioni per capire come funzionano le cose. Lo stesso discorso vale per la nuova amministrazione, chi ci è stato vicino, chi sa come questa lista si è formata, sa che le intenzioni erano le migliori, che le idee erano buone e rivoluzionarie, che gli scopi erano nobili, ma tutti gli altri hanno bisogno di indizi per farsi la loro idea. Nino ha colto perfettamente il significato di quello che intendo dire. La buona politica è fatta anche di segnali, di trasparenza e di gesti forti. Anche se relativamente rilevanti dal punto di vista della forma, questi gesti, nella sostanza, possono avere un valore molto più alto: rassicurano i cittadini, gli fanno capire che il loro è stato un voto davvero utile alla causa siculianese. Il periodo che affrontiamo è delicato, le notizie dal fronte Tarsu non sono ancora entusiasmanti, la discarica si espanderà e a nulla sono valse le proteste dei cittadini e gli sforzi profusi dalle amministrazioniper impedirlo, il federalismo fiscale è alle porte, il rapporto tra debito pubblico e Pil è del 119%, la disoccupazione giovanile al 30% (lo vivo quotidianamente sulla mia pelle) ed è normale che l'aumento della spese di amministrazione con l'aggiunta di un nuovo assessore, non sia visto dai cittadini di buon occhio. Questo gesto viene letto, dalla maggior parte dei cittadini, come un espediente, figlio della vecchia politica, per sistemare un accordo politico fatto in campagna elettorale. L'unico modo per mettere a tacere queste voci (specie dopo le critiche venute dalle bollette pazze, dalla rinuncia alla lotta per arrestare l'espansione della discarica e dalle selezioni del servizio civile) era quello di dare un segnale di responsabilità, sinonimo di trasparenza, sacrificio e dedizione alla buona amministrazione. Non è andata così, ne prendo atto da cittadino e, come il resto dei miei compaesani, trarrò da questo le mie considerazioni.

    ... continua

    RispondiElimina
  17. Tornando ai progetti di cambiamento e buona amministrazione: sai benissimo, meglio degli altri, che le mie proposte non si fermano a quella della divisione dell'indennità di giunta. Ho proposto, in tempi non sospetti, di dotare il comune di lampade a risparmio energeitico, preferibilmente a LED, alimentate da pannelli fotovoltaici. In rete si trovano molti progetti del genere, realizzati con la formula del FTT (finanziamento tramite terzi) che rappresentano per i comuni enormi vantaggi e 0 costi in bilancio. Rilancio qui la proposta di dotarsi di un più ampio progetto di rinnovo dell'arredamento urbano, che segua i criteri del risparmio ecosostenibile che, assieme alla sistemazione del litorale, collocherebbe il territorio siculianese tra le perle del mediterraneo, meta di turisti facoltosi molto sensibili al rispetto della natura e alle politiche ecologiche (ricordo che abbiamo la riserva naturale orientata di Torre Salsa che già da sola riesce a portare a siculiana numerosi turisti del genere).
    Per il resto credo che la creazione di un mercato biologico permanente, magari con l'adozione di strutture dotate di copertura a pannelli solari, la sistemazione del verde pubblico e il miglioramento della raccolta differenziata, possano dare continuità e senso a tutto il progetto.
    Tutto questo da raggiungere attraverso la politica della trasparenza e della partecipazione, con l'adozione del Bilancio partecipato, referendum consultivi e piano regolatore partecipato
    Parlando di raccolta differenziata, ricordo che ho proposto la realizzazione di una campagna di informazione e sensibilizzazione porta a porta. Mi sono messo a disposizione GRATUITAMENTE, per far si che i cittadini conoscessero meglio questo "mostro", ma alla fine è saltato tutto, non so manco perchè. Dici che sei dispiaciuto che io non possa lavorare con voi a causa dei miei impegni, ma quando ero ancora a siculiana a far nulla a quante riunioni di maggioranza allargata sono stato invitato? quante volte mi hai reso partecipe del vostro operato? quando hai chiesto il mio parere su qualcosa?
    Ho scritto anch'io il programma di questa lista, l'ho sostenuto, ci ho creduto, ho fatto mille sacrifici e sono stato anch'io felice per la vittoria. Ma adesso mi trovo lontano, e non solo fisicamente.
    Sai bene che non riesco a digerire la mancata elezione di Domenico Marino che, secondo me, era un tassello importantissimo nel puzzle Siculiana a Colori. Manca uno dei padri del progetto e, come ben sai, senza uno dei genitori, non sempre un figlio viene su bene. Per usare un'altra metafora, manca una stampella a questo progetto, senza la quale esso zoppica. Si poteva fare di più, non si è potuto o forse voluto.
    Lui si è fatto fatto da parte, io, a differenza sua, ho continuato, seppur sporadicamente, a dare il mio modesto contributo, soprattutto grazie al nuovo segretario del PD Totò Rizzo, persona che stimo profondamente, e non certo grazie a te, che dopo il giorno delle elezioni non mi hai più telefonato una sola volta.
    Caro vice sindaco, la delusione è reciproca, ma fino a quando è solo la mia potete dormire sonni tranquilli, io da Roma non sarò più nemmeno un voto per Siculiana, ma se questa delusione risultasse estesa alla maggioranza dei siculianesi, bhe allora dovreste un po' rivedere il vostro operato.

    In punta di piedi
    Pasquale Vella

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...