In primo piano

“Patto Sicurezza Urbana” siglato in prefettura da 20 sindaci dell’Agrigentino: sarà potenziata videosorveglianza

E’ stato sottoscritto in questi giorni alla Prefettura di Agrigento dai sindaci di venti comuni della provincia il “Patto per la Sicurezza Urbana”. I sindaci sono stati accolti dal prefetto Dario Caputo, che con la sottoscrizione “Patto per la Sicurezza Urbana” consentirà ai comuni la presentazione dei progetti per ampliare la sicurezza urbana dei territori potenziando i sistemi di videosorveglianza.


Ecco quali sono i comuni dell’Agrigentino che hanno aderito al “Patto per la Sicurezza Urbana”: Agrigento, Alessandria della Rocca, Cammarata, Canicattì, Casteltermini, Castrofilippo, Cattolica Eraclea, Favara, Joppolo Giancaxio, Licata, Naro, Palma di Montechiaro, Racalmuto, Raffadali, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita Belìce, Sciacca e Siculiana.

I patti per la sicurezza urbana sono previsti dalla legge n. 48 del 18 aprile 2017 tra le misure e gli strumenti volti a rafforzare la sicurezza nelle città e nei centri urbani, attraverso la promozione e l’attuazione di un sistema unitario integrato per il benessere delle comunità territoriali.

La firma del patto è una condizione preliminare per l’accesso da parte dei comuni ai finanziamenti predisposti dal Ministero dell’Interno per la realizzazione di impianti di videosorveglianza e segna un punto di raccordo e di collaborazione interistituzionale Stato-Ente Locale, per elevare lo standard di sicurezza attraverso la realizzazione di tali impianti. “Vogliamo – ha dichiarato il prefetto Dario Caputo – migliorare gli aspetti cruciali della vita di ogni cittadino Il sistema di videosorverglianza ha sicuramente un ruolo importante soprattutto sul versante delle indagini penali”.

comunicalo.it

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...