martedì 19 aprile 2016

Girgenti Acque, sequestrati due depuratori a Siculiana Scaricavano a mare liquami non adeguatamente filtrati.


Nuovo sequestro di depuratori a carico di Girgenti Acque. Ieri gli uomini della capitaneria di porto di Porto Empedocle, su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento, hanno posto i sigilli a due impianti e al cosiddetto pennello a mare di Siculiana.. Il provvedimento, come i precedenti emessi negli ultimi tre mesi in diversi centri della provincia, arriva in considerazione dell'inadeguatezza delle infrastrutture.

La situazione di Siculiana è particolare: nonostante siano due i depuratori, non si riesce comunque a garantire un buono filtraggio dei liquami, che finiscono per riversarsi nei valloni e, successivamente, nel mare senza essere ripuliti dalla loro carica inquinante.

Ad accompagnare i sequestri preventivi, come nei precedenti casi, una serie di interventi da fare per l'adeguamento dei depuratori, che in realtà sarebbero già stati progettati, e attenderebbero il completamento dell'iter burocratico. I due impianti, secondo i programmi, dovrebbero entrare in rete attraverso un tubo a pressione facendo sì che i reflui provenienti dalla città arrivino prima a Pietre cadute e successivamente a Canne, per finire in mare depurati. A volere chiarimenti sul destino dell'ex depuratore Esa, comunque, era stata già nel 2015 l'amministrazione comunale attraverso il sindaco di Siculiana, Leonardo Lauricella.

Questi gli altri articoli in archivio sull'argomento.

Con questi nuovi provvedimento, sale a nove il numero complessivo dei depuratori sequestrati alla società dell'imprenditore Marco Campione.

Via | Meridionews.it

Nessun commento:

Posta un commento

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...