venerdì 29 maggio 2015

Cittadini Protagonisti: il discorso del Segretario locale del PD

In merito alle elezioni comunali 2015, si pubblica nella sua interezza il discorso del segretario locale del PD, Gerlando Colletto.

Buona sera a tutti
Sono Gerlando Colletto segretario del partito democratico.
Credevo o meglio auspicavo, un po’ per formazione e un po’ per dna che questa campagna elettorale si sarebbe contraddistinta per i contenuti proposti da ambedue le parti.
Che il confronto sulle idee sui progetti, su come immaginiamo Siculiana fra 10 anni sarebbe stato il campo di battaglia.
Ma Ahimè mi sbagliavo. Solo noi lo stiamo facendo. solo Noi
Auspicavo questo, che il modus operanti delle due liste fosse propositivo, perché siculiana e i siculianesi stanno affrontando, stanno attraversando un particolare e difficile momento di crisi economica e sociale, e non hanno bisogno, non hanno voglia e soprattutto non meritano di vedere fazioni contrappose che litigano.
E mi sono chiesto il perché gli amici dell’altra lista vogliono buttarla in cagnara, cercano la ressa verbale.
La prima risposta che mi sono dato che mi è venuta in mente è la seguente: forse non hanno argomenti o non hanno idee da proporre ai cittadini.
Poi ho riflettuto sui componenti della lista avversaria, sui loro sostenitori, e ci sono persone intelligenti, che personalmente stimo che possono dare un contributo a questo paese; e mi sono detto: questi signori si comportano cosi perché hanno paura di perdere e credo che le elezioni con il vostro aiuto le perderanno.
Altrimenti non mi spiegherei questo modo offensivo di fare, denigrare gli avversari e soprattutto offendere i compagni i dirigenti e i sostenitori del partito democratico.
Partito che loro hanno cercato fino all’ultimo giorno per consolidare un accordo programmatico, ma che ha fatto scelte diverse.
Perché fare le smorfie su questo palco, deridere i dirigenti di questo partito, è un modo poco elegante di fare politica.
Dirigenti che per metà non erano neanche nati o ancora gattonavano quando il signor Lauricella ha fatto il sindaco di questo paese.
Ragazzi per bene e preparati, ragazzi e ragazze che amano la loro terra, che vogliono viverla, che sperano di poter creare qua una loro famiglia. Ragazzi anche laureati che sanno sporcarsi le mani se è necessario, che sanno servire da mangiare ad un tavolo o lavano i piatti per pochi euro.
Ragazzi che vogliono servire il loro paese.
Con loro condivido un sogno. il sogno è restare a siculiana.
ma purtroppo oggi non ci sono le condizioni necessarie. ma la mia, anzi la nostra azione politica sarà rivolta a questo, sarà indirizzata a migliorare il nostro paese, cercherà di dare nuove opportunità ai figli di questa terra.
Con Questi ragazzi, che consentitemi di dire non devono assolutamente essere offesi da nessun veterano della politica locale, io mi confronto, negli organi preposti del partito.

Partito che ha dimostrato di avere una qualità che altri soggetti politici non hanno avuto, quella di rinnovare la classe dirigente. Partito che nel passato ha si fatto scelte sbagliate, ma sempre orientate a fini nobili, scelte derivanti da un confronto di diverse intelligenze.

Noi decidiamo assieme.

Questi meccanismi non possono essere compresi da chi è abituato a decidere da solo, da chi si erge o autonomina capitano senza prima avere una squadra. Non possono essere capiti da chi magari è influenzato dall’incubo avuto la notte prima.
E non solo, si scredita il lavoro di gruppo, anzi si cerca di personalizzare il partito così lo si può attaccare facilmente, il pd di zambito, il pd di zambito.
Qualche compagno piu anziano si arrabbia a sentire queste parole, non è abituato a personificare il partito, a ridurre le scelte di un gruppo alla scelta di una persona sola, perché non è la verità.
Io invece sorrido, e lo prendo come un complimento, perché peppe zambito è diventato segretario provinciale e dunque uno degli esponenti più autorevoli del pd, non solo grazie alle sue qualità personali e politiche ma anche grazie alla forza e all’influenza che questa sezione ha e ha avuto a livello provinciale.
Nell’ultimo discorso il signor Leonardo Lauricella, ha ricordato l’esperienza della bilancia e ha citato i compagni giuseppe fiorentino, giuseppe gagliano e il nostro ex sindaco giuseppe sinaguglia, il complimento che ha fatto a loro lo condivido pienamente e lo sottoscrivo.
Ma signor Lauricella si è mai chiesto il perché questi illustri signori dopo quell’esperienza non hanno voluto più condividere con lei un progetto politico? Perchè Non hanno più voluto fare un accordo con lei? Il perché hanno messo un punto definitivo a quella pagina di storia?
Io al posto suo me la farei questa domanda, e mi chiederei il perché questi stessi signori oggi a distanza di 30 anni erano contrari a sposare un progetto politico guidato da lei.
In politica la differenza non le fanno le parole. Certo una buona dialettica aiuta a convincere le persone; ma sono i fatti, le azioni quotidiane, le storie personali che differenziano gli uomini e chi di questi fa politica.
Si dice che a siculiana ci conosciamo tutti, e ad angelo lo conoscono tutti veramente.
La sua candidatura ad un certo punto è venuta naturale.
Lui non si è auto definito leader, non si è auto incoronato, voi ora state iniziando pure a conoscere il suo lato politico, ma noi già lo conoscevamo. voi conoscevamo già le importanti qualità morali e umane che possiede, che non è facile di questi tempi trovare in un uomo e scusate se poco.
Angelo Pirrera è una grande persona e sarà un grande sindaco.
Grazie.

Nessun commento:

Posta un commento

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...