martedì 25 novembre 2014

Emergenza rifiuti, ecco il piano della Regione

Gli incontri si terranno domani e dopodomani. Ma alla Regione non hanno dubbi: “Qualche disservizio nella raccolta ci sarà senz'altro”. Lungo vertice oggi al dipartimento regionale Rifiuti per affrontare l'emergenza discariche dopo l'annuncio, arrivato nel weekend, che la discarica del Gruppo Catanzaro a Siculiana è molto vicina al riempimento.
 “Al momento – spiega il direttore del dipartimento Rifiuti, Domenico Armenio – stiamo cercando di distribuire l'immondizia nelle discariche vicine. Ma, appunto, dobbiamo discuterne”.

A rischio c'è la raccolta rifiuti in 83 Comuni. Si tratta di quasi tutti i centri dell'Agrigentino, fra i quali il capoluogo, e di numerosi paesi nelle province di Trapani, Palermo e Caltanissetta, compresa la stessa città di Caltanissetta. Al tavolo delle trattative prenderanno posto Arpa, Province e gestori delle discariche: in prima battuta, la soluzione alla quale si è pensato al dipartimento Rifiuti è far arrivare i rifiuti a Bellolampo, a Sciacca e a Trapani, ma questo progetto dovrà appunto essere discusso. Che ce la si faccia entro giovedì, quando la discarica di Siculiana potrebbe arrivare alla massima capienza, non è certo: “Speriamo di tamponare l'emergenza”, dicono alla Regione.

Più sotto controllo la situazione nella Sicilia orientale, dove qualche settimana fa è stata sequestrata la discarica di Mazzarrà Sant'Andrea. I rifiuti sono stati spostati nel Catanese – nelle discariche gestite da Oikos e Sicula – e a Gela, con qualche breve interruzione del servizio. Uno scenario che si ripeterà probabilmente nella Sicilia occidentale. “Qualche disservizio nella raccolta ci sarà senz'altro”, ripetono come un mantra in assessorato. Ma una soluzione, adesso, è più vicina.

Via | LiveSicilia.it

3 commenti:

  1. E' possibile che ancora si pensi a risolvere il problema mettendoci una pezza? Questa è la Sicilia. Questa è l'Italia.

    RispondiElimina
  2. Ma se il Re dell'immondizia non vuole tutto resta nel caos e per smaltire il caos non basta un nuovo Re ma un Dio. Ed infatti chiude e tutto resta nel caos. Noi ci lamentiamo che il pubblico arretrato e inadempiente per funzionari incapaci, ma operano senza risorse e senza le giuste retribuzioni, Ma il privato, con le ingenti risorse a disposizioni che fa ? non prevede la saturazione della discarica o lo fa apposta ? Che fa qualche sindaco gli ha impedito di raddoppiare le maestranze per l'ampliamento HO E' TUTTO FATTO APPOSTA ?

    RispondiElimina
  3. Leggi l'articolo e capirai.
    http://meridionews.it/articolo/29871/il-grande-gioco-delle-discariche-per-favorire-i-grandi-affari-tutto-ruota-attorno-alle-montagne-di-rifiuti-di-siculiana/

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...