domenica 23 novembre 2014

Discarica di Siculiana, l'avviso dei gestori: "Impianto esaurito tra cinque giorni"

In seguito al rilevante flusso di rifiuti conferiti nell’impianto di smaltimento sito a Siculiana e Montallegro, disposti nei mesi passati dalla Regione per sopperire alla sopravvenuta temporanea mancanza di altri impianti di smaltimento, il 21 novembre 2014, i tecnici del Libero Consorzio di Agrigento e dell’Arpa hanno verificato la capacità residuale dell’impianto di smaltimento. Dalla verifica, richiesta da diversi mesi dal gestore dell’impianto, è emerso che la capacità residua per lo smaltimento dei rifiuti sarà esaurita in 4-5 giorni.
Le impreviste maggiori quantità di rifiuti da smaltire, per effetto delle temporanee indisponibilità di altri impianti di smaltimento, hanno determinato l’esaurimento della programmata capacità produttiva dell’impianto. Infatti nel corso del sopralluogo i Tecnici del Libero Consorzio di Agrigento e dell’Arpa hanno anche riscontrato come siano in fase avanzata i lavori che consentiranno di disporre di ulteriore capacità produttiva.

Il gestore dell’impianto, la "Catanzaro costruzioni", ha già tempestivamente informato le amministrazioni interessate per agevolare le attività di loro competenza.

Via | Agrigentonotizie.it

9 commenti:

  1. occorre una discarica pubblica e non privata, perche certi imprenditori si arricchiscono su dei servizi che dovrebbero avere una gestione pubblica. Che schifo!!!

    RispondiElimina
  2. Praticamente da dopodomani saremo con la spazzatura fino al collo? Interessante.

    RispondiElimina
  3. Cioè. Scusate.. Ma non penso ci siano problemi per Siculiana e dintorni. no?
    Penso che sia riferito ai comuni che per loro problemi si sono appoggiati fino a oggi alla discarica di Matarana.
    Se non è così, mo' so cazzi.. Anche se mi sembra strano..

    RispondiElimina
  4. Compostaggio e raccolta differenziata, sono la soluzione alle discariche, subito iniziare il sevizio in tutti i comuni , e si abbassera del 70% l'abbancamento in discarica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. filiere di imprese atte al trattamento, lavorazione e commercializzazione della differenziata e poi avrà senso la raccolta

      Elimina
  5. E' tutto calcolato?: creando lo stato di emergenza tutte le istituzioni si metteranno a sua disposizione x accelerare/saltare tutte le tappe in modo da completare i lavori senza aspettare alcun cavillo burocratico.
    Ma veramente qualcuno crede che chi gestisce una ''miniera d'oro'' sia uno sprovveduto e che possa farsi spiazzare da una saturazione ''improvvisa'' del suo stesso impianto di smaltimento???
    Almeno questa è una mia ipotesi, potrei anche sbagliarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccellente, bersaglio centrato.

      Elimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...