lunedì 12 maggio 2014

Illuminazione pubblica e Project Financig. I Gruppi di opposizione: "ancora una volta si adottano provvedimenti in violazione di norme di legge"

Si porta all'attenzione della cittadinanza il contenuto della nota a firma dei Gruppi consiliari "Siculiana Bene Comune" e "Un futuro per Siculiana", protocollata in data odierna al protocollo generale dell'Ente.

Al Sindaco
Dott.ssa Maria Bruno

Agli Assessori comunali
Rag. Salvatore Palilla
Geom. Salvatore Guarragi

Al Responsabile del Settore LL.PP.
Ing. Francesco Albanese

Al Responsabile del Settore
Economico-Finanziario
Dott. Domenico Indelicato

Al Revisore dei Conti
Dr. Salvatore Bartolotta

Al Segretario comunale
Dr. Pietro Amorosia

E p.c.
Agli Assessori comunali
Dott. Giuseppe Balsano
Dott. Maurizio Galletto

Oggetto: Deliberazione di Giunta Municipale n. 31 del 17.04.2014, avente per oggetto: “Impianti di pubblica illuminazione. Proposta di intervento finalizzato a generare risparmi di natura energetica e gestionale, messa in sicurezza, contenimento inquinamento luminoso, adeguamento normativo, manutenzione e gestione mediante concessione in finanza di progetto. Valutazione Pubblico Interesse. Approvazione progetto preliminare. Approvazione schema di convenzione”.

I sottoscritti Consiglieri comunali dei Gruppi consiliari "Siculiana bene comune" e "Un futuro per Siculiana", in relazione alla deliberazione di Giunta Municipale in oggetto indicata, presa visione delle valutazioni del Responsabile del Settore LL.PP (Francesco Albanese). e del parere formulato dal Responsabile del Settore Economico-Finanziario, con la presente rappresentano quanto segue:

Premesso
che con la suddetta deliberazione la Giunta Municipale approvava il progetto preliminare con i relativi allegati, nonché lo schema di convenzione proposto dalla CPL Concordia - Società Cooperativa, con sede in Via Grandi n. 39 - Concordia (MO), proposta pervenuta al protocollo generale dell’Ente, in data 20.12.2013 al n. 11067, concernente i lavori in oggetto indicati dell’importo di Euro 1.139.430,00, a carico del promotore, e nel contempo si prendeva atto della relazione-parere redatta dal Responsabile del Settore LL.PP (Allegato A) e veniva dichiarato tale intervento di pubblico interesse;

che con il medesimo atto veniva demandato al Responsabile del Settore LL.PP. di provvedere all’inserimento del progetto in questione nel Programma Triennale delle OO.PP. e di provvedere a tutti gli atti consequenziali per l’avvio delle procedure di gara per l’affidamento in concessione mediante Project Financing della progettazione definitiva, esecutiva, della costruzione e gestione dei lavori di che trattasi;

che, per quanto concerne il canone della concessione a carico dell’Ente, dovrà essere istituito un apposito capitolo di spesa nel bilancio di previsione a seguito dell’espletamento della gara e dell’aggiudicazione definitiva;

Preso atto che dal parere formulato dal Responsabile del Settore Economico-Finanziario si rileva quanto segue:

Che la revisione dei prezzi, diversamente da quanto indicato nella convenzione, a detta del Dott. Indelicato, dovrà riguardare unicamente la voce a base d’asta di Euro 20.000,00 e non l’intero costo di concessione;

Che il consumo della fornitura elettrica è escluso dal piano finanziario restando a carico dell’Ente;

Che l’opera dovrà essere inserita nel programma annuale delle OO.PP. dell’Ente;

Che, in relazione ai risparmi di natura energetica, tenuto conto anche della realizzazione di nuovi 100 punti luce, la proposta in oggetto non riporta alcuna valutazione oggettiva riguardante i risparmi di natura economica per l’Ente. Tale mancanza di riscontri concreti è stata evidenziata dal tecnico incaricato Ing. Feligioni ed anche dal Dott. Indelicato, il quale sottolinea che non è possibile “definire con certezza un risparmio economico complessivo per le casse dell’ente per i prossimi futuri 20 anni“;

Rilevata l’illegittimità dell’adozione del deliberato di Giunta Municipale per le seguenti motivazioni:

Il procedimento riguardante la realizzazione di opere pubbliche secondo il meccanismo del Project Financing, ai sensi dell’art. 153 comma 19 del D.lgv. 163/2006 e smi, prevede una fase iniziale di competenza del Consiglio comunale, finalizzata all'inserimento dell'opera nel piano triennale delle OO.PP., con contestuale dichiarazione di pubblico interesse del progetto. Nel caso di specie è stata adottata una delibera di Giunta Municipale, senza la preventiva dichiarazione di pubblico interesse dell’opera da parte del Consiglio comunale e l’inserimento della stessa nel programma triennale delle opere pubbliche (T.A.R. Catania Sezione III, Ordinanza n.1024 del 08 Novembre 2012; C.d.S., sez. V, 1 settembre 2009, n. 5136).

Inoltre, la proposta è stata approvata dalla Giunta Municipale in violazione di quanto previsto dalla L.r. 12/2011, che all’ art. 5, comma 1, prevede la convocazione della conferenza dei servizi per tutti i lavori pubblici di importo complessivo inferiore o uguale alla soglia comunitaria per l’acquisizione di pareri, intese, nulla osta, concessioni, autorizzazioni, licenze e assensi comunque denominati, necessari alla realizzazione dei lavori (Vedasi anche l’art. 97 del D.Lgv. 163/2006 e smi);

Ed ancora, Il Responsabile del Settore LL.PP, per giustificare il ricorso al Project Financing, impropriamente cita la Direttiva CEE n. 93/76, la quale è stata abrogata dalla Direttiva CEE n. 2006/32, che consente l’individuazione di percorsi alternativi anche attraverso i finanziamenti previsti per i Comuni; percorso seguito dal Comune Siculiana attraverso l’adesione al Patto dei Sindaci europei per l'energia (Vedasi delibera di C.C. n. 49 del 08.10.2013);

Rilevato, altresì, l’incongruenza tra la durata di 20 anni della concessione riportata nella proposta (Allegato A – modificato a penna e successiva annotazione) e la durata di anni 25 riportata nello schema di convenzione;

che il quadro economico si limita solo ad indicare i costi relativi alla realizzazione dei lavori, senza alcun riferimento alle entrate generate dall’investimento, cosi come previsto dall’art. 153 comma 19 del D.Lgv. 163/2006 smi, il quale prevede la presentazione di un piano economico-finanziario asseverato da uno dei soggetti di cui al comma 9, primo periodo, e la specificazione delle caratteristiche del servizio e della gestione allo scopo di attestare:

la coerenza e l’equilibrio del Piano Economico Finanziario e della struttura finanziaria dell'intervento;

la capacità del progetto di generare adeguati flussi di cassa, tali da garantire il rimborso del debito e la remunerazione del capitale di rischio;

che dalla documentazione prodotta non si evince il risparmio economico/vantaggio per l’Ente durante gli anni previsti dalla convenzione;

la manifesta contraddittorietà tra quanto citato nella proposta, nella relazione tecnica, nel parere e nell’art. 15 della convenzione relativa alle modalità di calcolo della revisione, in quanto non è chiaramente indicato nell’eventualità di una revisione o adeguamento del prezzo, se questa riguarda l’intero canone o solo una parte;

che nell’atto deliberativo sopra citato non si fa alcun riferimento alle valutazioni sul progetto rese dalla Commissione all’uopo costituita e composta dal Geom. Tuttolomondo, dall’Ing. Feligioni e dal Dott. Indelicato;

Ritenuto che l’intervento in oggetto potrà essere condiviso dagli scriventi, qualora venga ridimensionato conformemente alle reali esigenze del territorio e qualora in maniera chiara ed inequivocabile si possa evincere il reale risparmio economico per l’Ente ed i cittadini di Siculiana nel rispetto delle procedure di legge;

Atteso che ulteriori valutazioni relative a nuovi interventi, finalizzati a generare risparmi di natura energetica e gestionale, messa in sicurezza, contenimento inquinamento luminoso, adeguamento normativo, manutenzione e gestione, in linea con la Direttiva CEE n. 2006/32, possono essere fatte anche nell'ambito dell'adesione al Patto dei Sindaci europei per l'energia (Vedasi delibera di C.C. n. 49 del 08.10.2013) e a partire dalla redazione del PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) da parte del tecnico individuato dall'Amministrazione comunale, utilizzando parte del Finanziamento di almeno 2.000.000,00 di Euro che il Comune di Siculiana riceverà dalla Comunità Europea; finanziamento di recente pubblicizzato dall’Amministrazione comunale.

Tutto ciò premesso e considerato, nel sottolineare che ancora una volta si adottano provvedimenti in violazione di norme di legge, i sottoscritti

INVITANO
  • La Giunta Municipale a revocare in autotutela la deliberazione di G.M. n. 31 del 17.04.2014;
  • Il Responsabile del Settore LL.PP (Francesco Albanese). a sospendere tutti gli atti per l’avvio della procedura di gara, al fine di evitare inutili spese ed eventuali contenziosi (Consiglio di Stato, sez. V, decisione 06.10.2010 n° 7334); 
  • Il Responsabile del Settore Economico-Finanziario ed il Revisore dei Conti a verificare in maniera dettagliata la regolarità e congruità del piano economico finanziario e della convenzione; 
  • Il Segretario Comunale a verificare la legittimità della procedura adottata;
Siculiana 08.05.2014

GRUPPI CONSILIARI
"SICULIANA BENE COMUNE"
"UN FUTURO PER SICULIANA"

5 commenti:

  1. ma come mai "per conoscenza" solo ai 2 assessori galletto e balsano?

    RispondiElimina
  2. continua la solita musica

    RispondiElimina
  3. Ora si capisce come da due anni l'illuminazione funziona malissimo.
    Si vuole dimostrare qualcosa che giustifichi quanto detto nell'articolo.
    Sempre a danno dei cittadini che non sanno niente di tutto questo.
    Quanto ci costerà questa operazione?

    RispondiElimina
  4. da quello che ho capito, leggendo la delibera, gli assessori balsano e galletto ricevono il documento per conoscenza perchè assenti nella deliberazione della giunta comunale. suona un po strano che su una delibera cosi' "importante" siano assenti due assessori, segno di non condivisione?!?!?

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...