giovedì 30 gennaio 2014

Incarico del Sindaco per un'esperto di comunicazione e immagine: il PD Siculiana commenta

Con la determina n. 1 del 23/1/2014 il Sindaco ha affidato un incarico ad un giornalista per curare l'immagine del comune.

L'incarico di 3500 euro, con decorrenza dal primo febbraio della durata di sei mesi, ha come obbiettivo quello di "rendere efficace la comunicazione in ordine alle attività svolte trasformando cosi la P.A in un contenitore di vetro che associato alla trasparenza voluta dal Legislatore Nazionale, possa dirimere eventuali coni d'ombra ancora presenti." (questo è il link della delibera)

In linea di principio rendere trasparente l'operato dell'amministrazione è un fine nobilissimo, ma il nostro paese ha bisogno di soddisfare alcune priorità che stanno alla base della sana convivenza civile.

Crediamo che attraverso il sito del comune ma in genere con i social network si possono raggiungere gli stessi obbiettivi senza gravare sulla collettività, in questo periodo difficile.

Premesso ciò, informiamo l'amministrazione comunale ed in particolare il Sindaco e la giunta che i locali della scuola materna sono sprovvisti dei riscaldamenti necessari.

I nostri bambini e le nostre insegnanti sono costretti a stare in classe con giubbotti e sciarpe.

In sede di bilancio ci era stato assicurato (ai gruppi di opposizione) che per gli edifici scolastici i fondi stanziati erano sufficienti e venivano garantite le condizione igenico-sanitarie, ma a quanto pare anche questo non risulta essere vero.

Tra l'altro siamo a conoscenza che gli stessi insegnanti fanno collette per comprare prodotti per le pulizie.

Sicuri che sia l'ultimo capitolo di una triste storia auspichiamo un intervento tempestivo dell'amministrazione comunale.

PARTITO DEMOCRATICO

47 commenti:

  1. Leggendo il curriculum dell' "Esperto" mi pare di capire che non è in possesso di Laurea.

    L’art. 14 della L.R. n. 7/1992 (Sicilia) al comma 3 recita "Gli esperti nominati ai sensi del presente articolo devono essere dotati di documentata professionalità. In caso di nomina di soggetto non provvisto di laurea, il provvedimento deve essere ampiamente motivato".

    http://www.altalex.com/index.php?idnot=40801

    CORTE DEI CONTI, SEZ. GIUR. D'APPELLO REGIONE SICILIA - sentenza 2 aprile 2008 n. 122.






    RispondiElimina
  2. Credo che non faccia piacere a nessuno che insegnanti e bambini stiano in classe con giubbotti e sciarpe. E' successo in passato, succede adesso, si spera che non succeda in futuro. Purtroppo dal controllo della caldaia che emetteva fumi bianchi, è emerso che all'interno della bonza di gasolio interrata, vi era infiltrazione di acqua piovana. L'intervento è stato tempestivo, si è provveduto ad impegnare la spesa, a giorni verrà effettuata la sostituzione e si tornerà ad una situazione di normalità. In merito alle condizioni igienico-sanitarie, verificheremo tramite il Dirigente Scolastico, la reale situazione. Assessore Giuseppe Balsano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gerlando Colletto segretario pd31 gennaio 2014 13:06

      E' certo che l'impianto non funziona da almeno 24 giorni (ad oggi).
      Secondo te è una risposa tempestiva?
      Io non credo

      Elimina
    2. ma assessore balsano possibile che lei non sappia che i bagni sono tutti rotti ? Non aveva distribuito un questionario, che ne ha fatto?

      Elimina
  3. Il sito è davvero migliorato.... il fine va pure bene ma forse era meglio se fosse a titolo gratuito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il nuovo sito istituzionale del comune non è legato all'argomento in questione.

      P.

      Elimina
  4. Vedete come vengono utilizzati i soldi della comunità:
    A proposito della scuola avete notato che all'entrata e all'uscita degli scolari non ci sono più i vigili,assessore osservi e poi dia una risposta.

    RispondiElimina
  5. Allora da premettere che anche questo a mio avviso è uno dei tanti sbagli commessi dall'amministrazione, però ciò che mi fa rabbia è che proprio il PD critica l'uscita inutile dei soldi da parte del comune dopo che i loro rappresentanti quando amministravano facevano anch'essi sprechi inutili, vedi FIERA DEL LIBRO.. Ora come mai il pd è così attento ai problemi economici del paese e prima no?? con quale faccia può criticare un partito che ha avuto la possibilità di amministrare e il risultato è stato fallimentare? E colui che parla è un giovane che cerca di interessarsi della politica ma che ancora oggi non ha scelto un partito da seguire a causa delle persone che li rappresentano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivere che la fiera del libro sia stato uno spreco inutile di soldi è un'opinione assolutamente soggettiva.... In un paese che usciva da un momento buio dopo i fatti che avevanoportato al commissariamento, l'appuntamento culturale della fiera è stata la luce in fondo al tunnel...

      Elimina
    2. Peccato che la luce sia stata per pochi con i soldi di tutti. Ancora oggi non si riesce a capire quanto ci sia costata questa benedetta luce visto che che il comune continua a pagare quelle bollette

      Elimina
    3. Gerlando Colletto segretario pd2 febbraio 2014 00:01

      Ma siamo usciti dall'amministrazione proprio perché il progetto è risultato fallimentare. Perché le nostre proposte più volte presentate, non entravano nell'agenda dell'amministrazione.
      Sono agli atti (queste proposte) perché sono protocollate.
      Spero caro giovane che ne discuteremo in un altra sede.
      ciao

      Elimina
    4. non sempre una persona che fa discutere vuol dire che ha fatto bene. di quando e in qua???

      Elimina
  6. chissà perchè ogni volta che si critica l'amministrazione si tira in ballo la fiera del libro. Quest'anno si è svolta a Montallegro dove sindaco assessori attività e cittadini sono rimasti entusiasti e hanno detto a me personalmente che non vogliono farsela scappare. Da siculianese mi ero arrabbiato con Peppe Zambito pensando che per ripicca avesse tradito il suo paese, con mia sorpresa ho scoperto che in realtà i locali non sono sono stati concessi! Inoltre al commentatore voglio dire che la fiera è costata quanto la notte bianca (o meglio grigia) cioè come uno spettacolo di tre ore! Nessuno ne parla, allora forse in realtà si vuole colpire più chi l'organizza che l'evento, screditando. I miei migliori auguri a Peppe Zambito che ha dimostrato grandi capacità e fuori da questo comune è riesce a riscuotere successi. Non sono interessata ad andare oltre ma mi fa rabbia che questo nostro paese debba sempre e soltanto distruggere anche le cose buone per ripecche personali. Dobbiamo uscire da queste logiche, non ha importanza chi amministra, sulle cose buone dobbiamo essere capaci di superare le contrapposizioni e crescere. In questo modo invece non andiamo avanti. Purtroppo invece la via roma è ancora chiusa e chi viene da fuori si meraviglia. Ma nessune ne parla, forse ci siamo abituati da non renderci conto che in un altro comune questa situazione non sarebbe tollerata. Buon lavoro a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  7. l'anonimo sopra scrive che la fiera del libro è stata la luce nel tunnel perché ha riportato la cultura a Siculiana. Ma l'amministrazione siculiana a colori (bruno-zambito) non è la stessa che ha tenuto chiusa la biblioteca per 4 anni con danno alla cultura e alla possibilità di esportarla il più possibile???? forse bisogna dire che la fiera del libro è stata organizzata per una passione personale e che il sindaco bruno con la notte "bianca", mal riuscita, ha speso di più e peggio di quanto fatto prima

    RispondiElimina
  8. A proposito di IMMAGINE.

    Ritengo che le considerazioni fatte negli ultimi due commenti siano in parte condivisibili. Di certo l'aver speso 11.500 Euro (anche se dati da un privato http://urlin.it/56f96 ) per uno spettacolo di poche ore, oltre rappresentare un cattivo esempio di lungimiranza politica, non ha generato nessun ritorno al Comune in termini di promozione dell'immagine. Non dimentichiamo però che prima di essere Citta' della cultura, Siculiana era la Citta' degli sposi. La manifestazione poteva piacere o meno, è vero che allora si spesero risorse per organizzarla, ma oltre alle numerose presenze in quei giorni, un riscontro concreto c'è stato e questo non si può nascondere; Siculiana da cittadina spesso associata alla mafia, diventa Siculiana Città degli sposi.

    Basta leggere un comunicato stampa diffuso solo qualche giorno fa per comprendere come ancora oggi quella denominazione venga associata alla nostra cittadina
    http://urlin.it/56f97


    Mi rifaccio al commento dell'amico anonimo che parla di "distruzione di cose buone e di ripicche personali" per evidenziare che questa assurda logica del distruggere e cancellare il lavoro fatto da altri, Peppe Zambito non è il primo a subirla. Valutazioni in merito andrebbero fatte ricordando come ci si è attivati per sdradicare e rimuovere l'immagine di Siculiana che era stata promossa con la manifestazione Siculiana Città degli sposi.
    Ricordate? Non appena insediatisi i nuovi Amministratori comunali non persero tempo per rilasciare dichiarazioni che ancora oggi quando leggo mi fanno rabbrividire, tanto erano basse le valutazioni poste in essere.

    http://comunicalo.it/2010/08/30/siculiana-boom-di-divorzi-nella-citta-degli-sposi-il-sindaco-punteremo-su-mare-e-cultura-3/


    A chi oggi mi chiede cosa pensi della manifestazione promossa da Peppe Zambito a Montallegro, con tutta onestà e franchezza mi sento di dire che abbiamo perso l'ennesima occasione per promuovere un immagine positiva del nostro territorio.
    Sono stato a Montallegro è ho avuto modo di constatare il riscontro positivo avuto in termini di presenza, naturalmente non sto qui a discutere del ritorno in termini di immagine per il Comune di Montallegro, su questo è evidente che l'evento montallegrese ha battuto la notte bianca siculianese 10 a 0.
    Della notte bianca ha parlato solo qualche emittente locale e un paio di siti di informazione online della nostra Provincia.

    Peppe Zambito in un certo senso ha ricevuto il conto che spesso il destino riserva e che è ben sintetizzato dal proverbio "chi di spada ferisce di spada perisce".
    Naturlamente è evidente che a pagare il conto più salato per questa logica del "cancellare per riscrivere" sono la comunità ed il territorio.

    Mi permetto di rappresentare queste valutazioni non per fare la sviolinata a Peppe Zambito, politicamente siamo distanti, ne tantomeno per criticarlo, ma semplicemente per riflettere sulla rotta verso cui naviga il nostro Comune.

    Da Assessore Zambito l'immagine del Comune la sapeva promuovore e prima di lui anche altri lo hanno saputo fare, senza bisogno di nominare un Esperto.
    Oggi prendiamo atto del fatto che coloro che hanno in mano la gomma per cancellare e la matita per scrivere, mentre sono ancora indaffarati per individuare una nuova identità o denominazione Siculiana, si sono portati avanti nominando un un Esperto per la promozione di quello che non c'è.
    L' immagine prima si costruisce e poi si promuove.

    Se non ci fosse stata la logica del cancella e riscrivi, che non è stata adottata solo negli ultimi anni ed esclusivamente dall'attuale Amministrazione, Siculiana sarebbe potuta essere Città degli sposi, della Cultura e perchè nò, come piaceva all'Arciprete che tanto si applicava ai divorzi, anche Città del Crocifisso.

    Ma non lo è già Città del Crocifisso?



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sbaglio o fino a non molto tempo fa c'era una esperta chiaramente in quota Pd? E il PD dov'era allora? E il famoso centro servizi dell'amico Moscatt? Perchè nessuno ne parla? Mentre il Sindaco taluava c'era qualcuno che seminava il proprio orticello e ora mentre li raccoglie le messi mentre il sindaco continua a taliare e ad essere in balia di falsi ipocriti e moralizzatori

      Elimina
    2. Gerlando Colletto segretario pd2 febbraio 2014 13:42

      L'amico, ora onorevole Moscat, dava un servizio di front office a tutti i siculianesi e all'amministrazione.
      Ora il suo posto, con lo stesso compenso (2000 euro l'anno), viene espletato da un professionista di Acireale che a quanto ne so non tiene l'ufficio aperto al pubblico, perché questi soldi non coprirebbero neanche i costi della benzina di tre mesi (207 km solo andata).

      Elimina
    3. come e quando lo dava questo servizio? dava lo stesso servizio del successore cioè a parte la tabella non c'era altro.

      Elimina
  9. "Se non ci fosse stata la logica del cancella e riscrivi, che non è stata adottata solo negli ultimi anni ed esclusivamente dall'attuale Amministrazione, Siculiana sarebbe potuta essere Città degli sposi, della Cultura e perchè nò, come piaceva all'Arciprete che tanto si applicava ai divorzi, anche Città del Crocifisso." Su quest'ultimo periodo del commento di Enzo ci metto la firma. E inoltre direi pure che in generale certe dinamiche e certi schematismi culturali e politici sono ormai storicamente inappropriati, il "cancella e riscrivi", ma anche l' "ignora e dimentica" sono delle logiche da superare perchè credo che siano queste cose che poi fanno da base praticamente teorica all'incredibile arretratezza culturale in cui viviamo. Non si porta mai avanti un discorso, si preferisce distruggere e iniziare un nuovo discorso piuttosto che dare dei meriti alle persone aldilà di logiche politiche e personali. Anzi, spesso si preferisce vivere nel sospetto e nell'invidia piuttosto che in un clima di collaborazione per raggiungere quegli obbiettivi che dovrebbero essere comuni un pò a tutta la cittadinanza. E se culturalmente sono arretrati e superati gli amministratori questo ovviamente diventa anche un limite per i cittadini. Scusate, forse è un discorso un pò semplificato, ma vedo che tutto sommato spesso funziona così.

    RispondiElimina
  10. Non voglio entrare nel merito di nessun commento, voglio solo dire che per questo natale ci sono stati paesi della nostra provincia che non avevano nemmeno una luminaria! Noi invece, che piaccia o no, abbiamo avuto un discreto natale ed in particolare almeno per una sera abbiamo dimenticato i problemi, senza uscire soldi per giunta! A buona memoria ricordo prima a me stesso e poi agli altri che i soldi pubblici vengono distribuiti in capitoli e come ben si sà non possono essere stornati per un utilizzo diverso da quello per cui sono stati originariamente destinati. Per quanto riguarda i soldi dei privati sono portato a presumere che siamo loro stessi ad accordare l'iniziativa o l'attività che intendono sponsorizzare per cui non credo che siano stati dati soldi ad muzzum da poter spendere come meglio si crede senza il benestare di chi li esce. Per quanto riguarda la promozione del territorio vorrei segnalare che Lello Analfino e i Qbeta non sono gli ultimi arrivati ed hanno un loro seguito che si è visto. La piazza era piena nonostante non fosse una delle migliori serate. Inoltre aggiungo che, le manifestazioni di questo natale sono state riportate anche nel sito istituzionale della regione siciliana assessorato al turismo, altro fatto mai accaduto prima, sicuramente un'ottima vetrina per il nostro territorio in considerazione che la sera del concerto la piazza era talmente piena che sembrava il tre di maggio e tanti erano forestieri. Concludo dicendo che con il mio commento non intendo difendere nessuno se non il nostro piccolo sin troppo denigratao e bistrattatao da inutili commenti e proclami dal chiaro sapore propagandistico e demagocico quasi da campagna elettorale. Non chiedetevi cosa fanno gli altri ma piuttosto cosa fate voi per il vostro paese? La risposta è niente se non chiacchiere al vento e la gente è stanca delle chiacchiere qui ci vogliono i fatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi ma in quale piazza e in quale paese si trovava lei? Sicuramente non ha Siculiana, perche quella sera al limite sembrava ,la sera di san giuseppe(senza offesa per s.g.),non più di 500 persone, e considerando che l'evento era di 3 di maiu,per i nome che erano, è stato un fallimento in quanto invece di organizzarlo in fretta e furia si poteva preparare meglio piu avanti,magari a febbraio, con la dovuta pubblicità,invitando commercianti, artigiani in maniera da poter fare una vera notte bianca con stand, bancarelle ed ect.Invece no, si sono premurati a bruciare tutti quei soldi non lasciando nessun riscontro, ne in termini economici ne in altro ai siculianesi semmai ha potuto recare un danno alle attività,perche di sabato lavorano tutti e cosi facendo si è rischiato di penalizzare chi si trovava in altre zone,quindi sarebbe stato opportuno scegliere al limite una domenica, notoriamente con meno gente in giro. Ed è assolutamente certo il fatto che lo sponsor abbia dato quei soldi al comune ,liberi di farne quello che si credeva più opportuno,anche sistemare strade, potare gli alberi, ridare decoro a strutture come il centro sociale o ripristinare servizi essenziale nelle strutture scolastiche. Capito signor non di parte.Ma fi faccia il piacere.

      Elimina
    2. Io in piazza c'ero non sò lei! Lo sà qual'è a mio parere il peggiore difetto degli italiani? Glielo dico io. E' che quando gioca la nazionale di calcio siamo tutti allenatori, per la serie io avrei fatto così, l'altro avrebbe fatto colì resta il fatto però che ad ogni partita ci rimettiamo davanti al televisore non per godere dello spettacolo offertoci, nel caso a gratis per le casse comunali, ma unicamente per criticare l'operato altrui. Per la serie buttiamo la pietra e nascondiamo la mano. Impariamo a metterci in gioco, ad uscire dalla faziosità, a collaborare perchè solo così questo paese può sperare di vedere veramente la luce in fondo al tunnel. Nel bene o nel male, riuscita o mal riuscita, qualcuno almeno ha provato a fare qualcosa mentre Lei oltre a dispensare le sue perle di saggeza si è mai chiesto cosa ha fatto e sopratutto cosa fà di tangibile per il paese in cui vive? Ma mi facci il piacere ........ impariamo a fare meno chiacchiere e più fatti. Non credo inoltre che il comune abbia ricevuto quei soldi con la libertà di farne quello che si credeva più opportuno considerato che, il privato, qando concede uno sponsor lo fà per qualcosa di ben preciso, sicuramente di suo gradimento motivo per il quale sono soldi che il ricevente non può amministrare come meglio crede perchè significherebbe utilizzarli per un'attività diversa da quella per cui sono stati concessi. Ciao

      Elimina
    3. Se lei mette in dubbio il fatto tangibile, che con questi soldi,ribadisco assolutamente non erano assolutamente vincolati, si poteva fare molto meglio senza tutta quella fretta di andarli a collocare(chissà perchè),ma sorvoliamo, ed attenendoci alla realtà delle cose si evince che sono stati sprecati 11.500 euro a prescindere dell 'utilizzo che se ne voleva fare anche chiamando analfino ma in un contesto ben organizzato e non improvvisato.Per chiudera il discorso altro che partite di calcio dove tutti siamo allenatori e ognuno avrebbe fatto a modo suo,quanto una parita finisce 10 a 1 c'è poco da discutere signor non son di parte.

      Elimina
    4. Il fatto che io non sono di parte lo dimostra la mia non conoscenza di dettagli che lei, che è sicuramente di parte, sembra ben conoscere. Io infatti non sapevo, come lei sostiene, che le somme fossero libere e non vincolate ad un evento prestabilito per cui sulla base delle informazioni acquisite qua e là credevo avvessero un vincolo specigico. Come vede caro signor lei io non sono di parte, sono solo per non distruggere quel poco di buono che ogni tanto viene fatto e basta.

      Elimina
  11. caro PD quando amministravate voi nn avevate un espertA del genere pure voi? risulterebbe di si

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gerlando Colletto segretario pd2 febbraio 2014 13:31

      Se ti riferisci alla dottoressa Indelicato la risposta è si.
      Ma non devo essere io a difendere il suo operato o il suo impegno.
      Chiedi ai genitori e alle persone che usufruiscono del centro RITA ATRIA.
      Chiedi a loro sui servizi che venivano espletati, ti risponderanno meglio di me.

      Elimina
    2. scusa ma questo non ha nulla a che vedere con quello di cui si parla.. qui si sta parlando di critiche che voi fate all'attuale amministrazione su una cosa in cui voi eravate coinvolti.. esperto che cura l'immagine non c'entra per niente con l'operato al centro RITA ATRIA.

      Elimina
    3. Gerlando Colletto segretario pd3 febbraio 2014 11:06

      Ho risposto ad una insinuazione.
      L'esperta a cui si fa riferimento faceva questo.

      Elimina
  12. è importante fare fiere del libro, però è da considerare anche che, se un ragazzo che frequenta università o scuola e ha bisogno di un libro, nn può usufruire della biblioteca comunle.. come mai in un paese dove si ha bisogno di cultura e dove si compie un importante manifestazione in cui vengono spesi molti soldi nn ha una struttura di queste?? non prendiamoci in giroo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, ma che c'entra!? non lo sapevi che a Siculiana leggere i libri, cercare di farsi una cultura, andare aldilà del conformismo dovuto all'ignoranza è considerata una cosa per i babbi, gli ingenui, per quelli che vivono nel mondo delle favole?

      Elimina
    2. peccato che i valorosi protettori di questo PD non hanno una risposta a cui dare.. Anzi forse la risposta è cosi chiara che non si ha il bisogno di rispondere.. Siculiana ha bisogno della cultura dei libri solo nei giorni della Fiera.. Il resto "purtroppo" è noia..

      Elimina
    3. Ma guarda, secondo me è pure giusto che Peppe (e presumibilmente anche il PD) abbiano spinto per la Fiera, c'è un ritorno di immagine, sia politico che personale, e non credo sia sbagliato organizzare una cosa con criterio e con un valore culturale che abbia anche un ritorno, nessuno fa niente per niente. Detto questo, il problema è che la biblioteca appunto non ti da nessun ritorno, niente giornali, niente televisione, niente volti famosi, niente di niente. Quindi è un ramo morto in questo senso, non ti da nessun ritorno. Non darei colpe al PD o a Peppe di questa cosa, è pure l'ambiente in cui viviamo. Prova a vantarti in mezzo al paese di aver riaperto e sistemato per bene la biblioteca. ti fanno il "pirito". Parliamoci chiaro e senza ipocrisia: se sei in politica la biblioteca è l'ultimo dei tuoi pensieri, perchè effettivamente non ci si guadagna niente, che tu sia del PD, del PDL o di qualsiasi altra improbabile sigla. Il PD fa politica, la sindachessa fa politica, gli assessori fanno politica. Se volete che si faccia cultura non so, provate a votare un letterato allora piuttosto che un politico, oppure che il sindaco si prenda degli esperti di cultura, oppure muovete il c..o e mettetevi a fare cultura in prima persona, che è la migliore cosa, come storicamente si è sempre fatto con le associazioni, ma non vi aspettate che un politico non faccia politica e faccia soltanto cultura. Quindi caro anonimo che sei di parte, o almeno contro una parte, cioè il PD, renditi conto anche di questo. Comunque adesso la biblioteca la riapriranno, ma bisogna vedere se funzionerà, se metteranno un impiegato che abbia almeno letto qualche libro per rendersi conto di dove lavora e sperando sempre che abbia voglia di lavorare.

      Elimina
    4. Caro Federico, effettivamente occorre metterci un lavoratore che ami la cultura. Il problema è come fare avvicinare tutti alla cultura. Qui si parla tanto di fare fare e fare, ma chi deve fare non ha le capacità di sfruttare al meglio quello che ha avuto in eredità, una bella biblioteca, posta al centro del paese, dove tanti la frequentavano e socializzavano. Ormai è stato distrutto tutto e, caro Federico, qualsiasi dipendente metti dentro non credo che possa fare molto.

      Elimina
    5. Si certo, un singolo dipendente della biblioteca ovviamente non può far cambiare di molto le cose. Per quanto riguarda la biblioteca ci vorrebbero anche investimenti, un aggiornamento dei testi, la catalogazione consultabile a livello multimediale, della buona comunicazione affinchè si faccia almeno sapere che questo posto esiste ed è usufruibile, le persone si possono coinvolgere anche proponendo attività interessanti, e qui si potrebbero fare decine e decine di esempi.se nessuno. d'altra parte io della biblioteca quando era aperta non ho un buon ricordo, disordinata, di difficile utilizzo e l'utenza scarsamente assistita.

      Elimina
    6. Il vero problema della biblioteca è che una buona parte dei testi, forse quelli più interessanti, non si trovano più per buona pace della cultura. Ancora oggi sinceramente non riesco a camprendere il perchè di quella decisione ovvero di chiudere la biblioteca presso il centro sociale con la sola conseguenza di realizzare 2 cose certe: 1 l'abbandono della struttura alle mani dei vandali; 2 che i testi migliori si sono nel frattempo volatilizzati. Questo ce lo potrebbe ben siegare l'assessore alla cultura pro tempore che prese o che sicuramente partecipò in siddetta, nefasta, decisione. LM

      Elimina
    7. Se i libri di una biblioteca pubblica possono sparire così impunemente è assurdo. Una volta ricordo vi era un Direttore della Biblioteca Comunale, dopo il suo pensionamento vi sono stati altri due dipendenti per qualche anno per poi essere trasferita al vecchio municipio e/o, per i più giovani, vecchia guardia e penso che una buona ed attenta gestione della cosa pubblica avrebbe dovuto fare dei controlli tramite i dipendenti preposti. Spero che tale fatto non sfoci in qualche denuncia. Ricordo anche che il vecchio Direttore aveva dato un ordine abbastanza accettabile alla biblioteca e credo che i Siculianesi la rivoglio, altrimenti non collima più la frase Siculiana Città del Libro.

      Elimina
  13. Intanto siamo alle solite, se questo sardo non ha la laurea l'atto va annullato in quanto non supportato da appropriate motivazioni. I consiglieri comunali si opposizione svolgano il proprio ruolo e denuncino questo fatto. Lo faranno ?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che i Consiglieri di opposizione denunceranno il fatto. Anche perché l'Amministrazione attiva non ha paura del buio e va avanti, vedi deliberazione di Giunta Comunale n. 03 del 23/01/2014.

      Elimina
  14. ma Paolo Indelicato no pensate che curagià l'immagine del comune? A gratis ? L'unico difetto? E' siculianese!
    Noi siamo un paese strano che amiamo i forestieri ai quali mettiamo a disposizione tutto. Peppe Zambito organizzando la fiera a montallegro ha dimostrato che non aveva bisogno del comune di siculiana per farlo, inoltre vorrei dire che avere una passione e saperla trasformare in qualcosa per la collettività non è male. Un'ultima cosa a montallegro c'erano molti siculianesi che organizzavano, quasi profughi costretti a laasciare la propria terra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sardo è un gornalista professionista iscritto all'ordine che c'entra la laurea

      Elimina
    2. Paolo già cura l'immagine, .......... di una sola parte della medaglia, quella parte dove non è impresso l'anno del conio.

      Elimina
  15. Carissimi accusatori e detrattori del PD, quando sostenete che nel recentissimo passato vi era un'esperta del Sindaco in quota PD, vi sbagliate, era un'esperta del Sindaco in quota Peppe Zambito e il PD non è Peppe Zambito!!! Dovete capire che adesso il PD ha una nuova Segreteria e che identificare il PD con Peppe Zambito è troppo semplicistico, riduttivo oltre che da idioti!!! Il Pd di Siculiana adesso ha un nuovo corso e questa è la verità, il resto sono solo chiacchere da bar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro compagno, è inaudito come descrivi la spartizione del potere e solamente abominevole pensarlo nel 2014 dove tutti siamo chiamati a rimboccarci le maniche. Altro che fiera del libro o notte insonne per come vengono spesi i soldi pubblici.

      Elimina
  16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  17. Al signor webmaster, oggi come nei giorni precedenti, nell'ambito di questa discussione ho postato alcuni commenti dai toni decisamente pacati , senza nomi e cognomi e senza offese per nessuno che non trovo pubblicati , uno addirittura rimosso, e non ne comprendo il perché, perché?

    RispondiElimina
  18. Alcuni commenti sono stati segnalati come non veritieri e lesivi verso l'immagine delle persone interessate, pertanto ne è stata chiesta la rimozione così come specificato nelle condizioni di utilizzo. Dopo le opportune valutazioni, e soprattutto visto l'impossibilità di verificare quanto riportato nei commenti, ho deciso di accontentare le richieste.

    Per maggiori informazioni può visitare il seguente link: Condizioni di Utilizzo.

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...