In primo piano

PD Siculiana: il Sindaco senza patto!

Il Patto dei Sindaci è la prima e più ambiziosa iniziativa della Commissione europea rivolta direttamente agli enti locali ed i loro cittadini, un’opportunità da cogliere al volo e che invece vede escluso inspiegabilmente il Comune di Siculiana! 


Tantissimi i Comuni Siciliani che hanno aderito al Patto dei Sindaci e che beneficeranno dei contributi previsti. La Regione Siciliana ha già stabilito la prima fase dei finanziamenti per i Comuni, purtroppo noi non siamo tra questi.

 In una situazione finanziaria drammatica si dovrebbero cogliere tutte le opportunità e mettere in campo tutte le politiche innovative soprattutto in campo energetico per sfruttare le disponibilità finanziarie previste per i progetti sull’energia sostenibile.

I Comuni aderenti al Patto saranno sostenuti nella promozione di una politica energetica con il fotovoltaico: puntare a migliorare l’efficienza energetica degli edifici pubblici e adottare misure in favore dei privati.

Mentre alcune zone del paese rimangono al buio, possiamo permetterci il lusso di rimanere fuori dal Patto dei Sindaci? 

Siculiana può rinunciare a finanziamenti regionali ed europei? 

Per sopperire all’immobilismo del Sindaco e della sua giunta, a giorni presenteremo una proposta di adesione al Patto dei Sindaci in consiglio comunale per dare il nostro contributo e rimediare ad un grave errore che peserà sul nostro futuro.

COORDINAMENTO PD SICULIANA

Commenti

  1. ma scusate perchè non abbiamo aderito? c'è un motivo specifico o si è trattata di pura negligenza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. montallegro e cattolica hanno aderito

      Elimina
  2. a proposito voglio segnalare che all'incrocio con la via dell'ulivo il lampione è spento, già che la strada è chiusa pure senza luce mi pare esagerato, volevo segnalarlo

    RispondiElimina
  3. Mariella Bruno Sindaco di Siculiana17 settembre 2013 08:04

    A questo fantomatico coordinamento PD io rispondo che il Sindaco di Siculiana il patto ce l'ha o devono dirmi loro a quale Patto aderire?
    Mi dispiace per l'ignoranza ma il giornale di Sicilia di martedi 23 Luglio 2013 riportava già
    la notizia del vertice dei Sindaci riunitosi a Marina di Palma e che era inteso alla stipula del Patto dei Sindaci di Palma di Montechiaro, Naro , Canicatti, Camastra e Siculiana.
    Come vedete sempre poco informato e pretestuoso il coordinamento!Sempre pronto a diffamare una amministrazione attenta a tutte le possibilità che vengono offerte!
    sempre pronto, ora, a fornire soluzioni.Grazie , già fatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ognuno si fa i patti suoi!

      Elimina
    2. basta con questo gioco a ping pong, c'è una delibera di adesione si o no! Tutto il resto è noia!

      Elimina
    3. Come fare ad aderire?



      Le autorità locali che desiderano firmare il Patto dei Sindaci devono formalizzare questa intenzione e discuterne nei propri Consigli Comunali (o all’interno di organismi con potere decisionale analogo costituiti democraticamente con/da rappresentanti eletti). Una volta che si è formalmente deciso di firmare (per esempio con una delibera) le autorità locali devono informare la Commissione Europea. Lo fanno inviando un messaggio all’indirizzo dell’Ufficio del Patto dei Sindaci includendo il modulo di adesione. Il modulo deve essere debitamente compilato e firmato dal sindaco o da un’altra autorità in rappresentanza del Consiglio Cittadino. Dopo aver inviato la comunicazione, l’autorità locale sarà quindi inserita nella lista pubblica dei firmatari del Patto.

      Sindaco questo è stato fatto ?

      Elimina
    4. sindaco ho letto che già alcuni comuni sono inseriti per il primo contributo, vorrei sapere da te se anche siculiana ne fa parte oppure no, a noi cittadini interessa questo, in attesa di risposta, cordiali saluti

      Elimina
    5. L'ignoranza è di casa!!! Direi fantomatico PATTO! Per aderire al patto dei sindaci serve una delibera di consiglio comunale. A me risulta che ad oggi il consiglio comunale di Siculiana non ha deliberato niente in merito, nè l'amministrazione ha depositato niente in merito. Comunque faremo apposita richiesta. Grazie, sarà fatto.

      Elimina
    6. Sindaco di Siculiana18 settembre 2013 13:05

      Oggi a Palermo incontro in assessorato per decidere sullo statuto da adottare con gli altri Sindaci che fanno parte del patto dei Sindaci di Palma di Montechiaro, Naro,Canicatti, Camastra, Siculiana.Immediatamente porteremo in C.C. la delibera di adesione.
      Non è vero che già altri Comuni hanno i contributi, ognuno si sceglie i propri compagni di viaggio , basta raggiungere il numero di 30.000 abitanti.

      Elimina
    7. sig. Rizzo, invece di ricercare le mancanze di questa amministrazione, fino ad oggi tentativi falliti, perché non si preoccupa delle bollette tarsu che non dovevamo pagare e quelle che ci dovevano rimborsare? Le dovrebbe venire piu facile visto che era il suo ex vice sindaco a pubblicizzare che già era tutto fatto. Le cartelle di pagamento dei siculianesi sono ancora in mora che aspettano una risposta. Non mi venga a dire però che era quasi tutto fatto prima di uscire voi dalla maggioranza!

      Elimina
    8. se non ricordo male non era solo il vicesindaco a dirlo, io per esempio all'epoca ho parlato conil sindaco che mi aveva rassicurato!

      Elimina
    9. dalle parole usate, dal tono e ...unzumma, u capivu cu si. un colpo firmato e uno anonimo.
      mancanze, tentativi falliti, il suo ex vice sindaco, ricercare...

      Elimina
    10. sindaco ma questo incontro è arrivato all'improvviso? Come mai non ne hai fatto cenno nella tua prima risposta! Strano davvero invece hai fatto riferimento al giornale di sicilia del 23 luglio! Dimenticanza?

      Elimina
  4. Ci sorprende che ogni qual volta poniamo una questione il sindaco invece di rispondere sui contenuti si limita ad offendere e a rimandare ad altro. Non accettiamo questo gioco che piuttosto che parlare delle cose concrete vuole portare la politica a sterili contrapposizioni. Sarebbe opportuno che rispondesse pacatamente con atti e fatti concreti.
    ad oggi non abbiamo visto nessun atto ! Evidentemente
    il patto è così segreto da non essere conosciuto! Non è nostra intenzione rispondere su questo blog, vogliomo semplicemente esprimere il nostro punto di vista e crediamo di avere la libertà di farlo senza per questo offendere o screditare qualcuno.
    Il coordinamento PD

    RispondiElimina
  5. ho verificato la notizia si tratta semplicemente di un incontro, mi pare davvero poco sindaco, vorrei sapere se ci sono delibere in tal senso

    RispondiElimina
  6. Scusi Signor Sindaco ma di che patto sta parlando? Palma di Montechiaro, Naro, Canicattì, Camastra e Siculiana? Da quello che lei dice si evince che sia un patto tra comuni- non si parla di "patti territoriali"- bensì di un movimento molto ma molto più grande "livello europeo". Ognuno aderisce come singolo, senza unirsi ad altri. Forse è meglio che lei si informi. Ecco il link http://www.pattodeisindaci.eu/index_it.html.

    RispondiElimina
  7. Secondo la lista nel link Siculiana non fa parte del patto. Si sta parlando di due cose diverse secondo me

    http://www.pattodeisindaci.eu/about/signatories_it.html?q=&country_search=it&population=&date_of_adhesion=&status=&start=52

    RispondiElimina
  8. A ben vedere non risulta neanche Montallegro, sicuro che ha aderito?

    http://www.pattodeisindaci.eu/about/signatories_it.html?q=Cerca%20un%20firmatario...&country_search=it&population=0-50000&date_of_adhesion=&status=&start=31

    RispondiElimina
  9. Ho visto che le adesioni sono iniziate dal 2008.

    RispondiElimina
  10. Il Vice Sindaco di Siculiana Maurizio Galletto18 settembre 2013 16:13

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. Il Vice Sindaco di Siculiana Maurizio Galletto - PATTO DEI SINDACI. Oggi ho partecipato ad una riunione operativa a Palermo ( Assessorato Economia ) indetta dal Sindaco del Comune capofila del patto di Palma di Montechiaro , al cui tavolo erano presenti le amministrazioni di Canicattì , Naro , Camastra , Ravanusa e Castrofilippo , oltre a Siculiana da me rappresentato per discutere e ricevere informazioni dall'Ing. Cocina del Dipartimento Energia dell'Asserorato circa l'iter burocratico per accedere ai finanziamenti Europei riguardo alle energie rinnovabili. L'amministrazione comunale di Siculiana , come gli altri comuni del patto , a giorni presenteranno in Consiglio Comunale la richiesta di adesione al Patto dei Sindaci ( cosa che ad oggi non ha fatto nessuna amministrazione ). Cerchiamo di stare tutti tranquilli che il Sindaco e la sua Giunta si sono sempre mossi con celerità e impegno e non sono certamente " dormienti " come qualcuno asserisce ma si sono sempre e sempre si muoveranno ,in tal caso , in sintonia con le altre amministrazioni comunali facenti parte del patto ,avendo come unico interesse il bene e la prosperità dei suoi cittadini. Il Vice Sindaco di Siculiana Maurizio Galletto

    RispondiElimina
  12. complimenti per i toni che non sono ne accesi ne arroganti dott. Galletto e secondo me è in questomodo che un amminstratore dovrebbe porsi, ciò detto mi consenta di dirle che, ottima cosa, ma mi appare come metterci una pezza. comunque l'importante che si faccia qualcosa, buon lavoor

    RispondiElimina
  13. Innanzitutto mi preme sottolineare che forse si dimentica che sulle rate del 2009 l'impegno preso non riguardava il PD ma tutta la compagine Siculiana a Colori. Io in consiglio comunale ho sempre votato provvedimenti e atti di indirizzo affinchè l'amministrazione successivamente adottasse tutti i passaggi successivi, come in ultimo la delibera consiliare di febbraio 2013, in cui oltre ad autorizzare (quindi il consiglio autorizza il sindaco e la sua giunta) alla gestione del servizio rifiuti e all'uscita della Gesa (c'è anche un mio intervento che riporta una norma della spending review, che consente ai comuni di uscire dalle società partecipate, purchè appunte la “spesa è ridotta”) per chiudere i rapporti con la società d'ambito, sia in termini legali che contabili. In sostanza, da quanto rilevato negli atti, la società d'ambito avanza da noi 80, il comune invece avanza 100. Appattannu li cunti, la società deve darci 20 (sono numeri d'esempio, questo per dire che tra gli 80 che avanza la società ci sono anche le rate 2009). Quindi, chiudendo il tutto in una transazione, in teoria il comune avrebbe somme disponibili, da utilizzare sottoforma di incentivi o riduzioni all'interno della Tares. Dopo appena due mesi, per motivi che ancora sconosco, viene azzerata la giunta. L'obiettivo? O sbarazzarsi di una parte del PD, o di tutto il PD. Si perchè nonostante tutto, il sindaco ha comunque teso la mano a tutti, purchè non ci sia piu' Peppe Zambito. Potevo pure entrare in giunta, o forse tutti potevano, ma sinceramente, senza una motivazione ufficiale e convincente, non ho sentito il bisogno. In effetti forse è stata la cosa giusta. Un esempio? Prendiamo una cosa ?banale? Siculiana estate. Delibera di impegno di spesa 2.500 euro, u restu si la futti u cunsigliu! Mah! Ma si lu cunsigliu si la pensa e dici: “Voi, vi pigliassivu l'impegnu a vucca, pagati di sacchetta”. O forse mi sbaglio e dovrei fare i complimenti all'amministrazione che con 2.500 euro ha fatto veramente un calendario di eventi straordinario. Nel dubbio, rimango felice della mia scelta.
    Tornando al discorso del Patto dei Sindaci, l'esperienza recente mi ha insegnato che su certi servizi di rilevanza economica consorziarsi, associarsi o comunque stipulare statuti non mi sembra conveniente, anzi la gestione sarebbe complicata e per aderire al patto dei sindaci non serve tutto questo giro di paesi che bisogna fare. Molto semplice: si aderisce tramite consiglio comunale, il comune tramite l'ufficio tecnico sviluppa un “Piano di azione per l'energia sostenibile” (PAES), che riguarda il nostro territorio comunale (non vedo che c'entra Naro o Favara, territori che avranno un proprio PAES, sicuramente non uguale al nostro, ???) , dopo di cio' è possibile accedere ai finanziamenti.
    Il trucco...dove stà?

    RispondiElimina
  14. Fermo restando che aldilà della stima che nutro per il consigliere Rizzo , consiglio che prima di addentrarsi in considerazioni che non hanno nessun fondamento e fuori dalla realtà tengo a precisare:
    1 ) Il numero minimo di abitanti per accedere ai finanziamenti è di 50.000 abitanti , per cui è necessario consorziarsi;
    2 ) Ogni Comune avrà la propria autonomia;
    3 ) Che non c'è nessun trucco e che tutto viene fatto alla luce del sole;
    4 ) Informarsi bene prima di esprimere condanne sommarie.
    Il Vice Sindaco Maurizio Galletto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi scusi si metta d'accordo con il sindaco che parla di 30 mila abitanti!

      Elimina
  15. Vuol dire consigliere Rizzo che la linea di Peppe Zambito per lei era quella giusta da seguire. Facile dire che l'impegno era da parte di tutti,come è facile dare al pd l'esclusivo merito se l'azione va a buon fine. Lei consigliere Rizzo doveva andare in giunta, invece si è nascosto. La sua fortuna è che quando ci saranno le prossime elezioni, la gente dimenticherà il ruolo che ha avuto il pd e purtroppo vincerete le elezioni e lei magari farà pure l'assessore. Cercate di collaborare con la nuova giunta e con il Sindaco perchè il paese ne ha bisogno e poi anche se sono stato un sostenitore di un'altra lista mi sembrano ragazzi che si impegnano. In passato ho visto molto molto peggio. La gente dimentica in fretta, purtroppo.

    RispondiElimina
  16. prendo atto che era la linea di peppe zambito, pensavo fosse la linea del comitato cittadino prima e del sindaco e della giunta. Strano visto che c'era anche una delibera di sospensione del 2009 e dei manifesti a firma anche del sindaco, capisco voler colpire una persona ma un po' di verità non guasta !

    RispondiElimina
  17. perchè tutti parlano della tarsu 2009 e nussuno ad esempio parla mai del porto? Che fina ha fatto? NOn era un cavallo di battaglia del sindaco?

    RispondiElimina
  18. Il Vice Sindaco Maurizio Galletto.
    Il Comune di Siculiana Ha aderito al Patto dei Sindaci.
    Gli edifici Comunali quali il Municipio, le scuole , il Centro Sociale e altri , entro 2 anni avranno installate attrezzature volte all'utilizzo di energie rinnovabili quali l'energia solare , con notevole risparmio sulle bollette e quindi sulle casse comunali cronicamente asfittiche per la riduzione dei finanziamenti statali e regionali. Del Patto dei Sindaci fanno parte Palma di Montechiaro ( Comune capofila ) Canicattì , Naro , Camastra , Castrofilippo e Ravanusa. SPERIAMO BENE ..... e che il progetto vada a buon fine per l'interesse dei cittadini Siculianesi.
    Il Vice Sindaco Maurizio Galletto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma i progetti sono già finanziati?

      Elimina

Posta un commento

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...