In primo piano

Unione dei Comuni: "Gestire i servizi in forma associata per razionalizzare i costi o recedere dall'Unione" - I Consiglieri del Gruppo "Un futuro per Siculiana" richiedono la convocazione del Consiglio Comunale

GRUPPO CONSILIARE “UN FUTURO PER SICULIANA”: MOZIONE PER L'ATTUAZIONE DELL'ART 14 DELLA LEGGE 30 LUGLIO 2010 N. 122 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI - UNIONE DEI COMUNI DI BOVO MARINA, ERACLEA MINOA E TORRE SALSA.Premesso
che l’art. 19 del decreto legge n. 95/2012 convertito nella legge 135/2012 disciplina la gestione associata obbligatoria, attraverso Unione di Comuni o Convenzione, delle funzioni comunali, prevedendo che i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti gestiscano in forma associata le 9 funzioni fondamentali.
Viste
le disposizioni di cui all'articolo 14, commi da 25 a 31-quater del decreto legge n. 78/2010, convertito nella legge n.122/2010, come successivamente modificato e integrato dall’art. 19 del decreto legge n. 95/2012, convertito nella legge n. 135/2012, in merito alla gestione associata delle funzioni fondamentali per i Comuni aventi popolazione fino a 5.000 abitanti, ovvero 3.000 abitanti se appartenenti o appartenuti a Comunità montane;

l’articolo 14, comma 27, del citato decreto legge n. 78/2010 e smi, che definisce le funzioni fondamentali dei Comuni;

l’articolo 14, comma 31-bis, del citato decreto legge n. 78/2010 e smi, che dispone la durata almeno triennale delle convenzioni e la verifica della loro efficienza ed efficacia al termine di detto periodo, che qualora non comprovate comportano l’obbligatoria trasformazione in Unione di Comuni;

l’articolo 14, comma 31-ter, del citato decreto legge n. 78/2010 e smi, che prevede la scadenza del 1 gennaio 2013 per l’esercizio in forma obbligatoria di almeno 3 funzioni fondamentali e quella del 1 gennaio 2014 per l’esercizio delle restanti funzioni;

l’articolo 14, comma 31-quater, del decreto legge n. 78/2010 citato, ove si prevede che nel caso in cui non venga rispettata da parte dei Comuni fino a 5.000 abitanti la tempistica per l’esercizio associato obbligatorio delle funzioni fondamentali, il Prefetto competente per territorio assegna ai Comuni non ottemperanti un termine perentorio entro il quale provvedere all’esercizio obbligatorio e, inoltre, che nell’eventualità di un’ulteriore inadempienza da parte dei Comuni interessati, il Governo può esercitare il potere sostitutivo, di cui all’art. 120 della Costituzione, adottando gli atti necessari o nominando un commissario ad acta, come previsto dall’articolo 8 della legge n. 131/2003.

Rilevato
che il Comune di Siculiana insieme ai Comuni di Cattolica Eraclea e Montallegro, fa parte dell'Unione dei Comuni di Bovo Marina, Eraclea Minoa e Torre Salsa (deliberazione di C.C. n. 33 del 30.07.2003,e successive modifiche ed integrazioni);

che l'art. 6 dello Statuto dell'Unione dei Comuni prevede la gestione in forma associata di servizi e funzioni fondamentali comunali;

che l'Unione dei Comuni gestisce in forma associata esclusivamente la funzione di polizia municipale locale.

Considerato
che ormai da qualche anno, le attività dell'Unione dei Comuni non si possono definire in linea con quanto indicato negli artt. 2 e 4 dello Statuto (Finalità – Principi e criteri generali dell'azione amministrativa);

che negli ultimi anni a fronte di nessun beneficio avuto, né in termini di servizi, né per quanto concerne la promozione e valorizzazione del territorio, i Comuni sono costretti a compartecipare annualmente alle spese dell'Unione;

che per gli anni 2011 e 2012 il Comune di Siculiana per compartecipare alla spesa dell'Unione dei Comuni di Bovo Marina, Eraclea Minoa e Torre Salsa, come da richiesta di cofinanziamento, dovrà versare la somma di Euro 19.000,00.

Tenuto conto
che lo strumento giuridico della gestione associata assicurerebbe uniformità delle attività associate sull'intero territorio dell'Unione ed attuerebbe una razionale gestione di personale, mezzi e risorse a disposizione;

dei sicuri benefici scaturiti da una gestione associata di servizi e delle funzioni fondamentali, sia in termini di professionalità e qualità del servizi percepiti dall'utenza, che in termini di razionalizzazione dei costi attualmente sostenuti da ogni singolo Comune.

Tutto ciò premesso, visto e considerato
al fine di adempiere a quanto disposto dall’articolo 14, comma 31-quater, del decreto legge n. 78/2010 entro la data del 01 Gennaio 2014 ed evitare le procedure di all’articolo 8 della legge n. 131/2003.

Propongono
il seguente atto di indirizzo da sottoporre al Presidente del CDA, ai membri del CDA e al Presidente dell'Assemblea dell'Unione dei Comuni di Bovo Marina, Eraclea Minoa e Torre Salsa:

Attivare quanto necessario per la pianificazione e la predisposizione degli atti amministrativi finalizzati ad assolvere l'obbligo di esercizio associato dei servizi e delle funzioni fondamentali entro il termine ultimo indicato dall’articolo 14, comma 31-quater, del decreto legge n. 78/2010;

Per la gestione dei servizi associati, in un ottica di risparmio e in linea con quanto disposto dal D.L. n.95 del 06 luglio 2012 (spending review), avvalersi solo ed esclusivamente di personale interno agli Enti facenti parte dell'Unione.

Propongono inoltre
che il Consiglio comunale di Siculiana, nell'eventualità che il suddetto atto di indirizzo non trovi immediati riscontri nell'azione politico-amministrativa del CDA, sin da ora, nell'interesse della cittadini amministrati, si impegna a:

recedere dall'Unione dei Comuni di Bovo Marina, Eraclea Minoa e Torre Salsa ai sensi dell'art. 5 dello Statuto dell'Unione;

individuare con quali forme e con quali Comuni intraprendere tutte le procedure necessario per adempiere a quanto previsto dall’art. 19 del decreto legge n. 95/2012.

Siculiana lì 24.07.2013

I Consiglieri Comunali
Di Giovanna Antonino
Lauricella Valerio
Messina Angelo
Zambito Enzo

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...