sabato 29 giugno 2013

Mutuo trentennale: Richiesta la convocazione del Consiglio comunale, ecco il testo della mozione del Gruppo di opposizione "un futuro per Siculiana"

Ecco il testo della mozione che lunedì i Consiglieri del Gruppo di opposizione "Un futuro per Siculiana" provvederanno a protocollare presso gli uffici comunali.

GRUPPO CONSILIARE "UN FUTURO PER SICULIANA"

OGGETTO: MOZIONE PER LA RISOLUZIONE ANTICIPATA VOLONTARIA - D.L. 35/2013 ANTICIPAZIONE CASSA DEPOSITI E PRESTITI.

Premesso che
  • con deliberazione n. 30 del 03.06.2013 la Giunta Municipale ha autorizzato il Responsabile della P.O. Immagine e Finanza a stipulare un contratto con la Cassa Depositi e Prestiti, ai sensi dell'art. 1 comma 13 del D.L. 35/2013, per assicurare la liquidità per pagamenti dei debiti certi, liquidi ed esigibili alla data del 31.12.2012, così come certificati dai Responsabili dell Posizioni Organizzative.
  • l'anticipazione concessa pari al 62,50% delle somme richieste (Euro 10.076.566.03) è stata di Euro 6.297.952,30;
  • la suddetta anticipazione impegnerà il Comune di Siculiana per un periodo di 30 anni al pagamento di una rata annuale di Euro 339.154,80.

Considerato che a seguito di richiesta di accesso agli atti, a tutela degli interessi della cittadinanza, visionata la documentazione fornita dai Responsabili di P.O., si è avuto modo di appurare quanto segue:
  • al 31.12.2012 i debiti certi, liquidi ed esigibili ammontavano ad Euro 10.076.566.03; 
  • alla data del 20.06.2013, data di accesso e verifica degli atti richiesti, i crediti del Comune di Siculiana vantati nei confronti dei soggetti conferitori nel tempo presso la Discarica sita in c.da Matarana ammontano ad Euro 12.360.870, 92 ai quali vanno sommati Euro 1.297.995,28 per Post Gestione della Vasca denominata V3; 
  • per il recupero dei crediti sopra indicati risultano incarichi affidati a diversi legali. 

Preso atto che
  • dalla situazione contabile risulta che i crediti vantati dal Comune di Siculiana sono superiori di diversi milioni di Euro rispetto ai debiti;
  • l'art. 7 del Contratto di Anticipazione prevede la possibilità del rimborso anticipato volontario dell'Anticipazione.

Rilevato che
  • l'accensione di mutui o la richiesta di anticipazioni rientra tra le competenze del Consiglio comunale, in virtù di quanto riportato all'art. 19 comma 3 lettera c dello Statuto Comunale, e che in ogni caso impegni di tale portata che incideranno sul futuro dei cittadini Siculianesi per 30 anni, vanno discussi in Consiglio comunale, espressione diretta della volontà popolare;
  • la mancanza di seri ed opportuni provvedimenti finalizzati alla recupero dei crediti vantantati dal Comune di Siculiana utili al rimborso anticipato volontario dell'Anticipazione esporrebbe il Comune di Siculiana al pagamento di interessi per un totale di circa 4 milioni di Euro, debiti che andranno a gravare ulteriormente sulla cittadinanza.
  • i crediti vantati dal Comune di Siculiana a titolo di Oneri di Mitigazione Ambientale per la presenza della Discarica di c.da Matarana in virtù di quanto riportato nell'atto transattivo sottoscritto dall'Amministrazione del Sindaco Bruno, di fatto sono stati vincolati per saldare parte del debito al soggetto gestore dell'impianto.

Tutto ciò premesso e considerato, i sottoscritti Consiglieri comunali, impegnano l'Amministrazione Comunale e i Responsabili delle P.0., ognuno per la propria competenza,
  • a predisporre celermente provvedimenti finalizzati al recupero dei crediti vantati dal Comune di Siculiana nei confronti dei soggetti conferitori in discarica nel tempo, monitorando l'attività dei legali già incaricati e sollecitando, nell'interesse della collettività amministrata, l'attivazione di tutte le procedure per la riscossione coattiva di dette somme;
  • a relazionare trimestralmente al Consiglio comunale lo stato delle procedure di riscossione dei crediti;
  • a vincolare tutte le somme incassate, relative ai conferimenti presso la Discarica di C.da Matarana, al fine di procedere, in relazione alle somme introitate, al rimborso anticipato volontario dell'Anticipazione richiesta ai sensi del D.L. 35/2013.

Siculiana li 29.06.2013

I Consiglieri Comunali: Di Giovanna Antonino, Lauricella Valerio, Messina Angelo, Zambito Enzo

Richiesta convocazione Consiglio comunale

6 commenti:

  1. Dopo 3 anni di incredibile ‘dimenticanza’ di tutte le forze politiche, il consiglere Rizzo e’ stato il primo politico a citare pubblicamente l’enorme ingarbugliato “affaire” delle stratosferiche cifre di debiti e crediti del comune facenti capo alla discarica, ma stranamente senza procedere oltre. I consiglieri di un futuro per Siculiana dopo la segnalazione di Rizzo finalmente decidono di fare chiarimento (si spera) e azione in consiglio comunale. Il fatto che se ne stia discutendo pubblicamente oggi, anche se in ritardo, e’ gia importante.
    Di questa ingarbugliata storia di debiti e crediti della discarica sinceramente ancora ci si capisce poco tranne che suona strano come il comune vantando milioni di crediti finisca poi per avere milioni debiti!
    Il linguaggio tecnico e i numeri di delibere non aiutano a capire bene questo intricato balletto di azioni, omissioni e cifre per cui gioverebbe che i politici e amministratori finalmente si decidessero a spiegare anche con parole semplici quanto sta accadendo e cio che sia necessario fare per il bene comune.
    Ma ci si chiede, che ci stanno a fare gli altri politici e amministratori che tacciono a riguardo?
    Voler essere politici e amministratori implica prendersi delle responsabilita concrete e agire prendendo posizioni su cose fondamentali per la vita di un comune, tutto il resto sembrano solo chiacchiere di contorno.

    RispondiElimina
  2. Ogni tanto lo rileggo e rifletto
    http://www.lavalledeitempli.net/2011/05/20/siculiana-un-affaire-da-oltre-13milioni-di-euro%E2%80%A6/

    dopo averlo letto capirete benissimo che rizzo non è stato il primo come si legge nel commento di sopra a fare delle valutazioni, ma è arrivato secondo dopo il giornalista che l'ha scritto, e comunque è ampiamente fuori tempo massimo.
    A parte le battute facili (sicuramente poco simpatiche per qualcuno), il dato di fatto è uno.
    Con la delibera n. 40 si è scelto di offrire un'altro destino al nostro comune.
    Non l'ha firmata il consigliere rizzo, ma è pur vero che allora lui era segretario e la stessa fu sottoscritta da 3 assessori del suo partito.
    Non l'hanno firmata nemmeno i consiglieri di minoranza, ma questo non li giustifica. I cittadini li hanno messi li per esercitare anche un'azione di controllo, pertanto come fatto oggi per il mutuo avrebbero dovuto richiedere anche allora la convocazione del consiglio.

    Diceva giulio cesare (rabbrividisco al sol pensiero di accostare la sua figura alle eccelsi menti dei nostri politici locali) ALEA IACTA EST

    RispondiElimina
  3. Sul fatto che arrivino con un tantino di ritardo non c'è niente da dire, ma se nelle ultime settimane ho letto solo comunicati inutili e senza sostanza, questo è l'unico intervento serio a tutela dei cittadini che si possa dire degno di nota. A dire questo non si è fatto, quello nemmeno, loculo si, terra no, poltrocina cara, non ci vuole niente. Invece questi scrivono e formulano una mozione specifica facendo il loro dovere di consiglieri di opposizione.




    RispondiElimina
  4. Infatti i lor signori del Pd prima avevano le mani in pasta e non dicevano niente, soltanto ora scrollatisi di dosso la polvere vogliono apparire puliti.
    Dubito fortemente di chi prima sedeva in comode poltrone!
    Nino B.

    RispondiElimina
  5. Certo il ritorno ci vuole, ma se per ritorno si intende, per esempio, ricevere la grazia dal pagamento di due rate della tassa sui rifiuti per l'anno 2009, mi chiedo il ritorno qual'è. Questo non sarebbe un espediente politico o un gioco di illusionismo? Significhere ricevere una carezza oggi, quando per 30 anni ci saranno interessi milionari che dovremo pagare o con l'aumento della pressione fiscale o attraverso la riduzione di servizi. E poi per quel che ne so la mitigazione non è eterna e affermare il contrario, a mio avviso, equivale a dire che Siculiana riceverà per molti anni ancora rifiuti sul proprio territorio; ergo, l'ennesimo fallimento della politica locale.
    In ogni caso per capire queste cose elementari non bisogna per forza essere un politico.

    RispondiElimina
  6. cosa vuol dire le mani in pasta? Il PD intende tutelare la propria onorabilità e pertanto si rivolgere alle sede oppurtune in quanto si ritiene il commento del signor Nino B. offensivo, lo stesso fa illazioni gratuite che sarebbe bene vengano esplicitate.

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...