sabato 19 gennaio 2013

Rifiuti: dalla TARSU alla TARES una sola priorità: tutelare il cittadino

I Consiglieri comunali dei Gruppi consiliari UDC e Un futuro per Siculiana, relativamente al Servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti, alla luce del recente Ddl della Regione Sicilia sulla proroga degli Ambiti Territoriali Ottimali, che tra l’altro dà la possibilità ai Comuni di poter decidere in autonomia il tipo di servizio più consono alle reali esigenze del territorio,
ritengono che anche nel Comune di Siculiana, con la massima urgenza, si dovranno adottare i provvedimenti necessari finalizzati alla riduzione del costo del servizio e al miglioramento in termini qualitativi dello stesso. A tal fine, si ritiene prioritaria l’istituzione di una Commissione che, avvalendosi del supporto dell’UTC e dell’Ufficio Economico Finanziario, possa rispondere, attraverso la redazione di un proposta progettuale di gestione del servizio, alle reali esigenze del territorio comunale. Infatti, la riduzione del costo del servizio di raccolta e trasporto rappresenta l'unica opzione possibile per evitare che con la TARES, nuovo tributo che a partire dal 2013 sostituirà la TARSU, i cittadini ricevano "bollette" ancor più' “salate”. Con l’introduzione della TARES tutti i Comuni saranno costretti ad aumentare le aliquote per coprire il 100% del costo del servizio e per i Siculianesi la mancata adozione di una immediata proposta progettuale del servizio, si tradurrebbe in un aumento del 25% delle aliquote rispetto a quelle del 2012, a cui dovrà aggiungersi l’importo di 30 centesimi per ogni mq., che gli utenti dovranno pagare per la copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili (pubblica illuminazione e manutenzione strade). I Consiglieri, nel contempo, ritengono indispensabile la redazione di un regolamento per l’applicazione della TARES che tenga conto della reale situazione socio-economica locale, tuteli particolari fasce della popolazione e prenda in considerazione la reale produzione dei rifiuti di ogni singola categoria di attività economica operante nel territorio. Prioritaria, oltre alla riduzione dei costi del servizio di gestione dei rifiuti per l’anno 2013, è anche la richiesta di chiarimenti su alcune questioni legate alla Tarsu pagata negli anni passati. In particolare, attraverso una specifica interrogazione, è stato chiesto al Sindaco di Siculiana di riferire al Consiglio comunale in merito a:

  • Rate TARSU 2009;
  • rimborsi Tarsu 2008 promessi ai cittadini con reddito ISEE inferiore a 7.500 Euro.
Gruppi Consiliari UDC e Un Futuro per Siculiana
Siculiana lì 18.01.2013


Approfondimenti TARES



4 commenti:

  1. Consiglieri vi state rivolgendo a dei sordi. Voi chiedete cose grosse e complicate e loro rispondono con proposte smielate e populistiche.

    RispondiElimina
  2. Qualcuno in particolare sulla vicenda tarsu ci ha marciato facendone il proprio cavallo di battaglia. La presa in giro è iniziata con la costituzione del comitato cittadino ed è proseguita con gli incontri al centro sociale ed i manifesti. Una sola parola, VERGOGNA!

    RispondiElimina
  3. Io mi sono rassegnato, ho sempre saputo che alla fine si pagava.

    RispondiElimina
  4. Mi sembra che qualcuno quasi quasi ci spera che si paghi, pur di avere ragione e vedere fallire questa amministrazione si è pure disposti a pagare! INCREDIBILE che razza di elementi ci sono in giro! Ad oggi contano i fatti, ed il fatto è quello che ancora non si è pagato, e se si pagherà pazienza, alla fine erano dovuti, almeno ci hanno provato!

    RispondiElimina

Siculiana.Info è un blog di notizie gestito dall'Associazione Siculiana On Line.
I commenti anonimi vengono sottoposti a moderazione secondo il regolamento specificato nelle condizioni di utilizzo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...